fbpx
AttualitàCittàNotizie

Giulio, affetto da aplasia midollare: iniziative a Cerveteri per trovare un donatore di midollo osseo

Il 15enne di Ladispoli e vicino anche a Cerveteri, è ricoverato al Bambino Gesù di Roma dove attende di ricevere un trapianto di midollo osseo che gli salvi la vita

Giulio, affetto da aplasia midollare: iniziative a Cerveteri per trovare un donatore di midollo osseo –

Era un ragazzo sanissimo, uno sportivo. Giocava a livello agonistico a Cerveteri negli under 16 come portiere allenandosi cinque volte a settimana e giocando due partite due volte a settimana.

Giulio aplasia midollare Cerveteri
Giulio aplasia midollare Cerveteri

È la storia di Giulio, il ragazzo di 15 anni di Ladispoli, molto vicino anche al territorio etrusco, affetto da una malattia rara. La scoperta è arrivata dopo il 30 ottobre. Giulio era in campo per una partita. Poi un infortunio di gioco, uno scontro con un altro giocatore e il dolore al ginocchio.

I genitori lo portano al Bambin Gesù di Palidoro dove, durante gli esami, i medici si accorgono di alcune macchie della pelle. Da qui la decisione di sottoporlo subito a emocromo. Poi il trasferimento in ambulanza al Bambino Gesù di Roma dove ad oggi Giulio si trova ancora ricoverato.

È qui che, dopo tre settimane, è arrivata la diagnosi: aplasia midollare severa, una malattia del midollo osseo abbastanza severa. Una malattia rara autoimmune. Serve un trapianto di midollo osseo da parte di un donatore.

Ma in famiglia nessuno è compatibile, come spiega la mamma di Giulio. L’ospedale si è subito attivato per cercare nella banca dati mondiale una compatibilità con Giulio.

E ora la famiglia di Giulio sta cercando di sensibilizzare quante più persone possibili nell’importanza di donare il midollo osseo. “In Italia questa problematica è poco conosciuta e c’è bisogno di maggiori informazioni, così da incrementare il numero degli iscritti al registro nazionale donatori”

E così, dopo l’iniziativa che ha riscosso diverse presenze a Fiumicino, nel mese di dicembre, i genitori hanno deciso di spostarsi a Cerveteri con due eventi volti a trovare nuovi donatori da poter iscrivere alla banca dati, nella speranza che uno di questi possa essere compatibile con Giulio. Donare il midollo non è doloroso e nella maggior parte dei casi non è nemmeno invasivo. La donazione avviene infatti, con un semplice prelievo dal braccio e solo in alcuni casi con un prelievo dal bacino (ma senza alcun dolore).

L’appuntamento è per il 15 gennaio al Granarone. Qui si porteranno dei camper dell’Admo, Associazione Donatori Midollo Osseo e Cellule Staminali Emopoietiche. Saranno presenti dei medici che dopo un colloquio conoscitivo e informativo effettueranno i prelievi (del sangue o della saliva) per verificare la compatibilità.

Per poter essere donatori bisogna avere tra i 18 e i 35 anni, pesare non meno di 50 kg ed essere in buona salute (nel caso in cui si prendano dei farmaci basta solo chiedere all’associazione se si può essere dei donatori o meno).

L’appuntamento al Granarone (che sarà replicato anche il 29 gennaio) è dalle 8.30 alle 16 senza interruzioni. Per partecipare basta prenotarsi sul sito dell’Admo Lazio (anche se i medici proveranno a effettuare quanti più test tra i presenti, anche senza prenotazione). I genitori di Giulio ringraziano anche l’amministrazione comunale e il sindaco di Cerveteri per la disponibilità e sensibilità dimostrata.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Servizio Civile Universale: presso il Comitato di Croce Rossa di Santa Severa-Santa Marinella sono disponibili 4 posti

Città

Santa Marinella, referendum fissati il 27 marzo. Il Paese che Vorrei: "Una vittoria per la comunità"

Attualità

Covid, in Italia 143.898 nuovi casi e 378 decessi: il bollettino di venerdì 28 gennaio 2022

Attualità

Covid, nel Lazio 12.663 nuovi casi e 28 decessi: il bollettino di venerdì 28 gennaio 2022

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.