fbpx
 
CittàCultura

A Cerveteri il mese di maggio è dedicato alla letteratura

Alla Biblioteca comunale di Cerveteri “Nilde Iotti” torna il “Maggio dei Libri”, la rassegna promossa e patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Culturali dedicata al mondo della lettura.

A Cerveteri il mese di maggio è dedicato alla letteratura –

Torna il “Maggio dei Libri”, la rassegna dedicata al mondo della lettura, alla Biblioteca comunale di Cerveteri “Nilde Iotti”.

L’evento è promosso e patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri.

Primo appuntamento assoluto in programma, quello di venerdì 6 maggio alle ore 17:00 all’interno dell’Aula Consiliare del Granarone, con la presentazione del romanzo “Tutta colpa di Maria”, opera prima di Mara Fux e pubblicato da Prospettiva Editrice.

Modera l’incontro, la giornalista Francesca Lazzeri. Impreziosirà la presentazione, la musica del Maestro Davide Carlini.

“Il Maggio dei Libri è una rassegna sempre molto attesa in città e che il personale della nostra Biblioteca comunale cura con grande cura, passione e attenzione – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – leggere è una ricchezza per la persona e per la comunità, una porta che ci apre alla conoscenza, alla bellezza e ad una maggiore consapevolezza delle nostre radici”.

“Oltre a questo, come tradizione, seguiranno anche altri appuntamenti”, aggiunge l’Assessora.

“Con l’occasione ci tengo a ringraziare tutto il personale della nostra Biblioteca comunale, Elena, Daniele, Agostino e Gea, che con grande passione si impegnano ogni giorno non solo per garantire ai nostri ragazzi e ragazze un luogo di studio e lettura sereno e confortevole, ma anche per promuovere appuntamenti letterari prestigiosi come è quello del Maggio dei Libri”, dice Battafarano.

La sinossi

“Tutta colpa di Maria” è un’avvincente storia che tra misteri e segreti famigliari racconta come possa essere segnata la formazione di un minore.

I quesiti irrisolti della vita di un uomo sono il perno su cui ruota la storia narrata con eleganza e freschezza da Mara Fux. La famiglia, infatti, è spesso fonte di segreti e di misteri.

E sono proprio questi misteri e questi segreti che vengono affrontati dalla protagonista Livia, intenta a trovare risposte alle tante domande della sua infanzia che non hanno ricevuto soddisfazione. Sarà lei a cercare la giovane donna per la quale, tanti anni prima, il nonno aveva abbandonato la famiglia, cambiando per sempre il destino della moglie, dei figli e dei nipoti.

Una chiave letteraria per spiegare in maniera originale quanto la palese presenza di un segreto all’interno di un nucleo famigliare possa incidere sulla formazione di un minore e quali ripercussioni si possano avere nell’età della crescita.

L’ingresso è gratuito e sarà regolamentato nel pieno rispetto delle vigenti normative anti-covid

Post correlati
AttualitàCittàCultura

Al Granarone lettura teatralizzata di "Storia di una Gabbianella e di un gatto" di Sepulvedà

Città

Rifiuti, Giannini (Lega): "Biodigestore Civitavecchia è colpo di coda prepotenza Zingaretti"

Città

Santa Marinella, Tidei a Settanni: "Basta falsità, siamo noi la prima amministrazione che lavora alla messa in sicurezza del territorio"

CittàNotizie

Santa Marinella, operaio cade dalla scala: elitrasportato

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.