fbpx
CittàNotizie

Vannini, Gnazi: «Passeggiate a Perugia, un colpo nello stomaco»

Mamma Marina durante la lettura della sentenza si era avvicinata, visibilmente scossa, allo scranno della Corte per esternare tutto il suo disappunto.

Vannini, Gnazi: «”Passeggiate a Perugia, un colpo nello stomaco» – “Non voglio commentare la sentenza emessa ieri nel processo Vannini dalla Corte di Assise di Appello.

Soprattutto questa volta, è davvero necessario attendere le motivazioni: in estrema sintesi, è essenziale capire se l’esclusione del dolo sia conseguente ad errata ricostruzione dei fatti oppure (correttamente ricostruiti i fatti, che ormai conoscono anche i bambini) si sia ritenuto che, ciononostante, andava escluso il dolo e di conseguenza comminate pene da molti ritenute ridicole.

L’attesa sarà breve (45 giorni) come, d’altra parte, è stata breve la Camera di Consiglio (se non erro, incluso il giusto ristoro, meno di due ore)”.

A parlare è l’avvocato Celestino Gnazi, legale della famiglia Vannini. Il legale vuole puntare i riflettori sulle parole del Presidente della Corte alla famiglia Vannini alla lettura della sentenza. … “Se volete fare, una passeggiata a Perugia, ditelo …”.

Vannini, Gnazi: «Passeggiate a Perugia, un colpo nello stomaco»
Vannini, Gnazi: «Passeggiate a Perugia, un colpo nello stomaco»

Mamma Marina durante la lettura della sentenza si era avvicinata, visibilmente scossa, allo scranno della Corte per esternare tutto il suo disappunto.

E la sua uscita dall’aula, insieme a quella dei suoi famigliari, era stata accompagnata da quelle parole, con il presidente della Corte che aveva sottolineato come l’interruzione della lettura della sentenza: “Questa è interruzione di pubblico servizio … se volete farvi una passeggiata a Perugia ditelo”.

“Una eventuale “passeggiata” nella bellissima Perugia: non a scopi turistici, evidentemente – ha dichiarato Gnazi – ma per subire un processo. E’ stato un colpo nello stomaco, di quelli da lasciare senza fiato.

E sono davvero rimasto senza fiato. Non avevo nemmeno notato che il P.G. Dr. Saveriano si era avvicinato a Marina e, con estrema delicatezza e quasi con fare protettivo, le aveva chiesto di allontanarsi.

Me lo ha riferito Marina e mi ha chiesto di ringraziarlo. Lo farò.

Mi ha anche chiesto quale fosse il significato della “passeggiata a Perugia” ed ho dovuto spiegarlo.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notiziepolitica

Riva Destra, Prato: “Massima solidarietà a tutti i cittadini italiani colpiti dal maltempo”

AttualitàCittà

Cerveteri, scuola: online l’avviso per i contributi per la fornitura gratuita dei libri di testo

Notizie

Maltempo, Federbalneari litorale nord: “danni per oltre 1 milione di euro”

Notizie

Cerveteri, Divulgazione Scientifica: torna l’appuntamento con i Dinosauri

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?