fbpx
Attualità

Vaccini covid-19, si dovrà andare per fasce d’età: Figliuolo firma l’ordinanza

9 Condivisioni

Stop ai vaccini per categorie, come fatto fino ad ora in diverse Regioni. Si deve partire dagli over 80 e dalle persone fragili come annunciato già da Draghi nei giorni scorsi

Vaccini covid-19, si dovrà andare per fasce d’età: Figliuolo firma l’ordinanza –

Stop alle vaccinazioni per categorie, come insegnanti e forze dell’ordine che già nelle scorse settimane nel Lazio (ad esempio) avevano ricevuto le prime somministrazioni del vaccino.

Vaccini covid-19, si dovrà andare per fasce d'età: Figliuolo firma l'ordinanza
Vaccini covid-19, si dovrà andare per fasce d’età: Figliuolo firma l’ordinanza

Si dovrà procedere per fasce d’età partendo dagli over 80 e dalle persone più fragili. Lo aveva già annunciato il premier Draghi.

Smettetela di vaccinare chi ha meno di 60 anni, i giovani, i ragazzi, gli psicologi di 35 anni, queste platee di operatori sanitari che si allargano. Con che coscienza la gente salta la lista per vaccinarsi lasciando un rischio concreto di morte per le persone fragili o gli over 75?

E ora arriva l’ordinanza del commissario straordinario per l’emergenza, Francesco Figliuolo.

Nel documento viene indicato che la vaccinazione deve procedere per fasce d’età a partire dai più anziani.

Secondo l’ordinanza le Regioni che avevano iniziato a vaccinare categorie come insegnanti e forze dell’ordine dovranno sospendere questo ordine (chi ha ricevuto la prima dose riceverà anche la seconda però) e riprendere dagli anziani.

LE PRIORITA’

  • Vaccinare le persone di età superiore agli 80 anni
  • Vaccinare le persone con elevata fragilità e, ove previsto dalle specifiche indicazioni contenute alla Categoria 1, Tabella 1 e 2 delle citate Raccomandazioni ad interim, dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari;
  • Vaccinare le persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni e, a seguire, di quelle di età compresa tra i 60 e i 69 anni, utilizzando prevalentemente vaccini Vaxzevria (precedentemente denominato COVID-19 Vaccine AstraZeneca) come da recente indicazione dell’AIFA.

Parallelamente a queste categorie va completata la vaccinazione di tutto il personale sanitario e sociosanitario, in prima linea nella diagnosi, nel trattamento e nella cura del covid-19 e di tutti coloro i quali operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private.

A seguire la vaccinazione procederà per le categorie considerate prioritarie dal Piano nazionale, parallelamente alle fasce anagrafiche secondo l’ordine indicato.

(torna a baraondanews)

9 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Green pass e turisti in Italia, le novità in arrivo

Attualità

Bandiera blu 2021: tra i premiati nel Lazio c'è anche Trevignano Romano

Attualità

Cerveteri, Festa del Patrono: venerdì il concerto di Caeremusica apre il programma

Attualità

Cerenova e Campo di Mare, intervento di derattizzazione completa

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.