fbpx
 
AttualitàCittà

Super green pass dai 12 anni in su per praticare lo sport, a Civitavecchia iniziative a sostegno dello sport per tutti indistintamente

Un istruttore di calcio ha messo a disposizione il suo tempo libero per dare la possibilità a tutti i ragazzi di praticare sport libero senza alcuna discriminazione. Scatta il tam tam sui social. Numerosi gli attestati di stima

Super green pass dai 12 anni in su per praticare lo sport, a Civitavecchia iniziative a sostegno dello sport per tutti indistintamente –

green pass sport Civitavecchia

Per praticare sport all’interno degli impianti sportivi al chiuso o all’aperto, dai 12 anni in su è necessario il super green pass. Senza dunque vaccino o guarigione i ragazzi dal 10 gennaio non possono più praticare lo sport al quale avevano dedicato i loro anni. Uno svago, un modo per socializzare, una passione. Senza super green pass, come deciso dal Governo, non è più possibile farlo. E così, mentre a Ladispoli il dirigente del minibasket Dinamo Ladispoli, Donato Ciccone, ha deciso di dimettersi per non sottostare a una disposizione “che discrimina i ragazzi”, a Civitavecchia c’è chi ha deciso di mettere a disposizione il suo tempo libero per dare la possibilità ai ragazzi di continuare a sognare.

Si tratta di un istruttore di calcio per bambini da più di 10 anni, e il suo post sui social ha fatto il giro delle bacheche di diversi cittadini, non solo di Civitavecchia ma anche del litorale trovando sostengo.

“Sono pronto a dedicare qualche ora a settimana per bambini non vaccinati e anche vaccinati che vogliono fare sport”, ha scritto l’istruttore che ha lanciato un appello per trovare qualcuno disposto a concedere un terreno privato in terra battuta dove poter far praticare sport ai ragazzi. “Lo faccio a zero euro”, ha specificato.

E sono bastate poche ore affinché il terreno fosse trovato. Un segnale di solidarietà e di vicinanza non solo al mondo dello sport ma soprattutto ai ragazzi che indistintamente potranno praticare qualche ora di sport all’aria aperta socializzando tra loro.

E l’istruttore lancia un appello anche ad altri istruttori: “Se ad altri istruttori di Civitavecchia piace l’idea, contattatemi in privato. Viva la vita, vita i bambini, viva la libertà”.

Post correlati
CittàCronaca

Ladispoli, ciclista cerite ferito dal parabrezza di un carroattrezzi. Individuato il conducente

CittàCronaca

"C'è un ladro in casa", ma è l'amante arrivato da Ladispoli

AttualitàCittà

Il concorso per l’abilitazione e il reclutamento dei docenti di enogastronomia e sala/bar si svolgerà all’Istituto Alberghiero di Ladispoli

CittàNotizie

A Santa Marinella e Santa Severa parte il servizio di guardia medica per l'estate 2022

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.