fbpx
AttualitàCittàNotizie

Spiagge affollate per il 25 aprile e … aumenta il degrado

673 Condivisioni

Incivili hanno abbandonato i loro rifiuti sulla spiaggia trasformandola in una vera e propria discarica a cielo aperto

Spiagge affollate per il 25 aprile e … aumenta il degrado –

“E siamo solo ad Aprile”.

Questo il commento di alcuni utenti social alla vista della foto che ritrae una delle spiagge ladispolane nel post 25 aprile.

Bagnanti incivili che dopo aver bivaccato e trascorso la giornata in relax e divertimento, così come sono arrivati sono andati via, dimenticando però qualcosa: ripulire la spiaggia sporcata fino a quel momento.

In terra di tutto: bottiglie, carta, plastica.

Un pezzo di spiaggia, proprietà di tutti, trasformato in una vera e propria discarica a cielo aperto.

Spiagge affollate per il 25 aprile e ... aumenta il degrado
Spiagge affollate per il 25 aprile e … aumenta il degrado

Una situazione che ormai purtroppo si ripete da tempo.

Gli incivili arrivano, sporcano, e se ne vanno.

Il tutto davanti agli indignati della parte “sana” della società che rimprovera, si indigna, in alcuni casi rimprovera (senza sortire effetti positivi, anzi spesso rimettendoci) e a volte decide di rimboccarsi le maniche ripulendo il disastro lasciato dagli altri.

A essersi perso sembra essere proprio il senso civico.

Il senso di appartenenza.

I valori. Quelli insegnati tra le mura domestiche, a scuola …

Una guerra, quella contro l’inciviltà, che ormai per alcuni può essere combattuta solo in un modo: sanzionando.

Ed è proprio per questo che in molti chiedono maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine, l’installazione di telecamere di videosorveglianza per cogliere sul fatto gli incivili e punirli con multe salate.

Forse in questo modo il senso civico potrebbe essere riconquistato, così da tornare ad avere una città e delle spiagge pulite.

673 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Mattarella: "Crisi da risolvere in tempi brevi"

Notizie

Cerveteri, domani ritiro della carta non garantito per assemblea sindacale del personale

Notizie

Moretti: "Nessun rischio ambientale, a Ladispoli gli impianti del servizio idrico e fognario sono monitorati e gli interventi sono immediati"

Città

Civitavecchia, emessa ordinanza di non potabilità per alcune zone della città

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista