CittàNotizie

Sequestrati più di 3500 ricci di mare tra Santa Marinella e Tarquinia

28 Condivisioni

Intervenuta la Guardia Costiera di Civitavecchia

Sequestrati più di 3500 ricci di mare tra Santa Marinella e Tarquinia – La nota della Guardia Costiera

Questa notte la Guardia Costiera di Civitavecchia ha operato un ingente sequestro di ricci di mare, illecitamente raccolti lungo il litorale di Santa Marinella.

La continua attività di vigilanza, volta al contrasto del fenomeno, ha portato i militari operanti ad individuare un pescatore subacqueo abusivo, fermato e sanzionato dopo diverse ore.

Questa notte la Guardia Costiera di Civitavecchia ha operato un ingente sequestro di ricci di mare, illecitamente raccolti lungo il litorale di Santa Marinella.

La continua attività di vigilanza, volta al contrasto del fenomeno, ha portato i militari operanti ad individuare un pescatore subacqueo abusivo, fermato e sanzionato dopo diverse ore di appostamento.

Oltre all’attrezzatura utilizzata, sono stati sequestrati più di 3000 esemplari di ricci di mare, immediatamente reimmessi in acqua dalla Guardia Costiera. L’attività ha portato di conseguenza all’elevazione di due sanzioni amministrative nei confronti del pescatore di origini pugliesi, per un totale di 5.000 euro.

Anche lungo il litorale di Tarquinia, l’attività congiunta della Stazione Carabinieri Forestale e dell’Ufficio della Guardia Costiera di Montalto di Castro, ha permesso, i giorni scorsi, un ulteriore sequestro di circa 500 echinodermi, scattato a seguito di una segnalazione relativa alla presenza di un pescatore di frodo in località Sant’Agostino.

Nonostante si stia registrando uno spostamento verso nord dei pescatori non autorizzati di ricci di mare, la Guardia Costiera e le altre Forze di Polizia continuano, con azioni sinergiche, a monitorare il fenomeno illecito, bloccando e sanzionando ogni ulteriore nuova forma di abusivismo.




28 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCittàNotizie

Cerveteri, a Sala Ruspoli si riunisce l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma

CittàCronacaNotizie

La barca si capovolge e viene scaraventato fuori bordo: salvato dalla Guardia Costiera

AttualitàCittà

Cerveteri, domenica la presentazione del libro “Abbasso la TV – Riflessioni su normalità e devianze di una follia condivisa”

CittàCronacaNotizie

Meningite, muore ragazza di 24 anni

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista