fbpx
 
AttualitàCittà

Santa Severa: al Castello va in scena “ Il Piccolo Principe”

Appuntamento domenica alle 16 sulla Spianata, il grande prato affacciato sul mare accanto alle mura della fortezza. In caso di maltempo in Manica Lunga al coperto

Santa Severa: al Castello va in scena “ Il Piccolo Principe” –

Riceviamo e pubblichiamo –

Santa Severa: al Castello va in scena “ Il Piccolo Principe”

Domenica 6 novembre alle ore 16.00 a cura di Margot Theatre con la regia di Valentina Cognatti andrà in scena al Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito dalla società regionale LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella, la rappresentazione teatrale de Il Piccolo principe. Lo spettacolo sarà messo in scena sulla Spianata, il grande prato affacciato sul mare accanto alle mura della fortezza, altrimenti in caso di maltempo,  in Manica Lunga al coperto.

Il racconto di Antoine de Saint-Exupéry, il più conosciuto della sua produzione letteraria è uno dei libri più venduti e tradotti al mondo.  Pubblicato a New York per la prima volta nel 1943 è dedicato all’amico dell’autore Léon Werth. Un libro rivolto ai bambini, ma è stato letto da intere generazioni di adolescenti e di adulti. 

La storia  inizia con l’incontro tra un pilota di aerei, precipitato nel deserto del Sahara, e un bambino, un principe di un asteroide lontano chiamato B-612. Su questo asteroide vivono soltanto il bambino, tre vulcani e una piccola rosa, molto vanitosa, che lui cura e ama. 

Lo strano bambino racconta al pilota del suo viaggio attraverso i pianeti e dei personaggi che ha incontrato. Tramite questo viaggio attraverso i luoghi e le persone, il piccolo principe, che altri non è che un bambino, entra in contatto col mondo degli adulti, e si stupisce della complessità e dell’artificiosità di meccanismi e atteggiamenti tipici “dei grandi”. Gli incontri tra il bambino e questi strani personaggi sono in realtà delle allegorie, spesso espresse tramite stereotipi, della società moderna e contemporanea. Un viaggio fantastico, sì, ma che ci conduce nel cuore del mondo reale. Una storia che si rivolge ai ragazzi e “a tutti i grandi che sono stati bambini ma non se lo ricordano più” come dice lo stesso autore nella dedica del suo libro. 

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria [email protected] fino esaurimento posti

Post correlati
Città

Cerveteri, domani l'accensione dell'Albero di Natale in Piazza Aldo Moro

Città

Storia e cultura del patrimonio di Santa Marinella nel volume 'Origine degli Etruschi' di Mauro Tagliani

AttualitàCittàNotizie

Cerveteri, l'IC Giovanni Cena organizza il "Mercatino di Natale Green"

AttualitàCittà

Cerveteri: la Zambra Dixie Jazz Band accende l’albero di Natale in Piazza Aldo Moro

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.