fbpx
 
CittàNotizie

Santa Marinella: riunione tra gli enti per la situazione drammatica degli animali a Prato Cipolloso

Nei giorni scorsi altri cavalli selvaggi sono stati ritrovati morti. Tidei: “Stretto un’importante collaborazione con l’Università Agraria disegnando con l’Ente un progetto attraverso il quale sarà possibile intervenire immediatamente”

Santa Marinella: riunione tra gli enti per la situazione drammatica degli animali a Prato Cipolloso –

Dopo la morte di altri cavalli selvaggi in zona Prato Cipolloso l’amministrazione comunale ha incontrato gli enti competenti per trovare una soluzione.

E così si è svolta ieri una riunione tra Comune, la Asl Roma 4, Acea, le associazioni di volontariato, le guardie ecozoofile e l’Università Agraria di Allumiere.

“La riunione è stata molto positiva – ha spiegato il primo cittadino – abbiamo stretto un’importante collaborazione con l’Università Agraria e disegnato con l’Ente un progetto attraverso il quale sarà possibile intervenire immediatamente, riportando benessere ai poveri animali. Insieme all’Agraria metteremo in atto un tracciato con Acea, stabilendo ruoli e mansioni differenti. Quest’ultima si occuperà di fornire le tubature necessarie per alimentare i fontanili collocati sui terreni che torneranno ad essere regolarmente funzionanti, mentre il Comune di Santa Marinella provvederà alla manodopera specializzata”.

A tal proposito il Sindaco Pietro Tidei emetterà un’ordinanza nei confronti di coloro che hanno a disposizione il fieno ma che ora intervengono senza alcuna autorizzazione, al contrario sarà data la possibilità ai volontari di alimentare gli allevamenti con il foraggio presso i terreni appartenenti all’Università Agraria. Il progetto sulla realizzazione della grande oasi sta prendendo sempre più forma.

Grazie al Sindaco Tidei, all’Assessora Nardangeli e all’Associazione di Volontariato sorgerà un centro di accoglienza per la protezione degli animali che in questo modo avranno la possibilità di sopravvivere.

“L’oasi – afferma l’assessora Nardangeli – potrà essere la porta d’accesso per i tanti visitatori ed amanti degli animali che vorranno addentrarsi nelle terre selvagge e scoprire le nostre colline. Con questa importante collaborazione potremo mettere insieme le risorse e giungere in tempi brevi alla risoluzione del problema”.

Post correlati
CalcioCittàpolitica

Cerveteri, Paolacci vuole incontrare le associazioni calcistiche

CittàIstruzione

Ladispoli, avviato un nuovo sistema informatico per la dematerializzazione delle cedole librarie

CittàCronaca

Cerveteri: i ladri tornano a colpire, nuovi furti a Zambra

CittàCultura

Cerveteri: "Forza Venite Gente", alla Legnara lo spettacolo su San Francesco

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.