fbpx
 
Città

Santa Marinella, Chegia: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

Continua lo scontro dentro e fuori il Consiglio Comunale sui referendum consultivi

Santa Marinella, Chegia: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire” –

Prosegue il botta e risposta tra la consigliera Maura Chegia e Rifondazione Comunista – Sinistra Europea attorno alla spinosa questione dei referendum popolari.

“Leggo il lacunoso resoconto dell’ultimo consiglio comunale che “Rifondazione Comunista – Sinistra Europea” (4 parole proprio quanto gli iscritti) ha mandato ai media”, scrive in un comunicato stampa Chegia.

“Innanzitutto non ho tentato di rispondere bensì HO risposto con conforto di articoli e regolamenti alle varie osservazioni fatte.

Cercherò di farlo ancora ma appare evidente che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.

La campagna referendaria non viene affatto ridotta in quanto essa è consentita dal trentesimo giorno antecedente fino al giorno di venerdì precedente la data di votazione e questi termini non sono stati interessati ad alcun emendamento.

La campagna avverrà in piena pandemia? Certamente, se il comitato avesse aspettato il termine dell’avvenimento pandemico per richiedere i referendum ciò non sarebbe avvenuto, ma certo non dipende da chi deve rispettare il regolamento.

Non ho detto che il Consigliere Casella fosse “chiacchierone” come falsamente virgolettate nel vs comunicato mentre non posso fare a meno di notare come abbiate taciuto la reazione violenta ed intimidatoria, direi fascista, del consigliere che ha sbattuto rumorosamente le mani sul banco e ha urlato sovrastando la mia voce durante il mio intervento, per non permettermi di smentire una sua errata affermazione.

Questo non vuole certo giustificare l’espressione fin troppo genuina e spontanea del Sindaco ma mi pare che si utilizzino doppi metri di giudizio.

Tra l’altro continuate a confondere fra Comune con un bilancio stabilmente riequilibrato come è ora il nostro, con un Comune che comunque ha una situazione sofferente dovuto all’enorme disastro finanziario ricevuto e alle mole di debiti che DOVRANNO essere pareggiati.

Valuterò anche io appena in disponibilità della registrazione ogni azione conseguente”.

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Cerveteri, alla Salvo D'Acquisto un flash mob per dire no alla violenza sulle donne

CittàCronaca

Trovati in possesso di 229 kg di hashish: arrestati dalla polizia due cittadini magrebini

CittàCronaca

Croce Rossa: per la colletta alimentare raccolti a Santa Marinella 1.426kg di merce

CittàCronaca

Denunciati due bracconieri nel Parco Naturale Regionale Bracciano Martignano

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.