fbpx
 
Attualità

Rotararact e Rotary club Viterbo: Babbo Natale a sorpresa per i bambini ricoverati in Pediatria Belcolle

Rotararact e Rotary club Viterbo: Babbo Natale a sorpresa per i bambini ricoverati in Pediatria Belcolle –

Rotararact e Rotary club Viterbo: Babbo Natale a sorpresa per i bambini ricoverati in Pediatria Belcolle

“Tradizionale gesto di festa per i bambini e i ragazzi ricoverati nel reparto di Pediatria a Belcolle: come per le uova di Pasqua, forte è stato il richiamo anche per Natale da parte dei soci del Rotaract, supportati dal Rotary Club Viterbo.

Ancora una volta la solidarietà ha viaggiato su due binari: da un lato donando un sorriso ai piccoli degenti, che hanno ricevuto la visita di Babbo Natale, al secolo Federico Salucci, presidente del Rotaract, accompagnato dal prefetto Riccardo Giusti, per loro un alberello di cioccolata realizzato artigianalmente dalla cioccolateria Santori di Castiglione in Teverina. Dall’altro la solidarietà, perché i gustosi manufatti sono stati venduti anche ai soci, amici e simpatizzanti, raccogliendo fondi a favore della onlus A.pro.t.i.on., che sostiene i malati di leucemia della divisione Ematologia del Gemelli, con donazioni a favore del reparto ma anche delle famiglie dei malati.

Alla consegna erano inoltre presenti il presidente Rotary club Viterbo, Stefano Bianchini, la socia Barbara Cuomo, dottoressa del reparto di pediatria, il primario Giorgio Bracaglia e il capo dipartimento Giorgio Nicolanti. A prendere simbolicamente il dono dell’alberello è stato Mattia, nell’atrio del reparto, a nome di tutti i piccoli amici ricoverati come lui.

Un gesto apprezzato dal primario, fortemente impegnato in questo momento: “Sarà di nuovo un Natale diverso, per i nostri piccoli ricoverati, anche se leggermente migliore rispetto all’anno scorso. Purtroppo per noi il lavoro è invece cresciuto – confida il dottor Bracaglia – perché oltre ad accertare eventuali casi di  covid, che vengono subito traferiti al Bambin Gesù se necessita il ricovero, stiamo lottando contro la bronchiolite, che sta avendo una grossa diffusione per via della doppia circolazione, esplosa dopo un anno di sterilità nei contatti tra i bambini. Sappiamo già che sarà un inverno molto impegnativo, che ci costringerà ad importanti sforzi fino a marzo, per questo è sempre piacevole accogliere associazioni che compiono gesti gentili e graditi per i nostri piccoli pazienti”.

Post correlati
Attualità

Il “Leonardo Da Vinci” confermato miglior aeroporto d’Europa

AttualitàCittà

A Marina di Cerveteri un murales per Falcone e Borsellino

AttualitàCittàNotizie

Cerveteri, sabato la nona riunione dei neurochirurghi di Roma e del Lazio

AttualitàCittà

La indimenticabile avventura di una scozzese nella Cerveteri del 1838

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.