fbpx
 
CittàCronacaNotizie

Omicidio Vannini, Carmelo Abbate: ”Una giustizia contro i cittadini”

Il giornalista ieri a Quarto Grado: “Mi sento deluso, amareggiato, schifato, ….”

Omicidio Vannini, Carmelo Abbate: ”Una giustizia contro i cittadini” –

“Mi sento amareggiato, deluso, schifato, sconfitto. E’ una giustizia dsi merda e questo Paese mi deve consentire di dire che è una giustizia di merda”.

A parlare è il giornalista Carmelo Abbate, ieri a Quarto Grado durante la puntata speciale dedicata a Marco Vannini.

Abbate punta i riflettori sul dolo eventuale. “Se tu spari a una persona, qual è la conseguenza? Che viva o che muoia? Che muoia! Quindi – ha detto – se la vuoi salvare attivi subito i soccorsi altrimenti vuoi che muoia”.

E a casa Ciontoli, quella notte accade qualcosa. “Chiamano una prima volta e mettono giù il telefono evidentemente perché non hanno coscienza della gravità della situazione”.

"Amareggiato, deluso, schifato, sconfitto, è una giustizia di merda.Non è una giustizia per i cittadini ma contro i cittadini"La rabbia del nostro Carmelo Abbate #quartogrado

Pubblicato da Quarto Grado su Venerdì 1 febbraio 2019
Omicidio Vannini, l’intervento di Carmelo Abbate nella puntata dell’1 Febbraio 2019 

Poi la seconda telefonata. “Quando chiamano la seconda volta – ha detto Abbate – lo fanno perché evidentemente hanno preso coscienza che la situazione è a rischio.

Quando è che accetti il rischio e vai sul dolo eventuale?

Quando nel momento in cui arrivano i soccorsi, tu piuttosto che dire “la situazione è grave, sbrighiamoci, salviamo questo ragazzo. C’è un proiettile”, tu gli dici “c’ha il pettine”, “c’è il panico” e praticamente si perde un’altra mezz’ora e l’ambulanza parte in codice verde”.

Abbate punta i riflettori anche sulle parole del Presidente della Corte d’Appello di Roma: “Atto di arroganza giuridica”.

“Questa – ha proseguito – è una giustizia che un cittadino non può capire.

E quando c’è di mezzo il cittadino normale, le persone per bene, si trova sempre qualche cavillo che calpesta la dignità e i diritti dei cittadini”.

“Questa non è una giustizia per i cittadini, ma contro i cittadini”.

Post correlati
AttualitàCittà

"Sotto il cielo del Castello di Santa Severa": domani appuntamento con Francesca Reggiani

CittàSportSport e Salute

Settebello a Civitavecchia: il saluto dell'Amministrazione agli Azzurri allo Stadio del Nuoto

CittàCronaca

82enne trova e consegna alla Polizia uno zaino contenente effetti personali, un telefonino, documenti, carte di credito e 600 euro

CittàCronaca

Ladispoli, "Buone notizie per i bambini e i ragazzi della Corrado Melone"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.