fbpx
 
CittàItaliaNotizie

Monopattini, una proposta di legge per casco, limiti e maggiore età

Dopo la morte del tredicenne di Milano, al vaglio un giro di vite che coinvolgerà privati e società di noleggio

Monopattini, una proposta di legge per casco, limiti e maggiore età –

Si era fatto prestare il monopattino elettrico da un amico per provarlo, ma ha avuto subito un incidente ed ha battuto la testa sul ciglio di una pista ciclabile, morendo sul colpo.

È stata questa la tragedia accaduta ieri a un tredicenne milanese e che ha nuovamente posto l’attenzione su quello che è a tutti gli effetti divenuto uno dei mezzi di locomozione autonoma tra i più diffusi.

I monopattini elettrici sono ormai un mezzo frequentemente usato e presente anche in tutte le città più grandi, dove sono ormai diffusissimi grazie alle società di sharing.

Fin dalla loro introduzione, però, è subito balzato agli occhi il limbo amministrativo in cui questi oggetti si trovano.

Dotati di un motore elettrico che può raggiungere anche alcune decine di chilometri all’ora, paragonabili a quelle di un motore a scoppio da 50 cc, ad oggi non richiedono particolari accorgimenti per essere guidati.

Questa situazione però potrebbe a breve essere risolta dal Parlamento: è all’esame della Commissione Trasporti della Camera una serie di adempimenti obbligatori pensati proprio per questi mezzi.

Casco, limiti e maggiore età

L’obiettivo è quello di dare un quadro di regole e quindi una maggiore sicurezza sulle strade.

La proposta di legge, a prima firma del deputato di Forza Italia Roberto Rosso prevede tre punti cardine fondamentali.

L’introduzione del limite di velocità a 20 chilometri orari su piste ciclabili e a 30 sulle strade urbane: a questo si aggiungerebbe il divieto di circolazione dopo il tramonto, con multe comprese tra 50 e 250 euro.

Il divieto di circolazione sui marciapiedi: andranno portati a mano. Ad essere vietata sarà oltretutto anche la sosta selvaggia, con multe previste per chi parcheggerà simili a quelle per moto e scooter, cioè fino a 168 euro e la rimozione.

Infine, a condurli potranno essere solo i maggiorenni con l’obbligo del caso.

I servizi di sharing

La stretta ovviamente colpisce anche le varie società di sharing bike che ormai da tempo impiegano questo mezzo in alternativa alle biciclette in affitto.

Se già il limite dei 6 chilometri orari nelle aree pedonali aveva fatto storcere il naso alle società impegnate in questo business, ritenendolo pericolosamente troppo basso, i divieti di parcheggio sui marciapiedi creeranno un ulteriore limite.

Oltretutto i servizi di sharing si potranno attivare soltanto con una delibera della giunta comunale che deve prevedere comunque una serie di paletti che dovranno esser rispettati.

Attualmente questi servizi realizzano numeri davvero alti: nel 2020 sono stati compiuti 7,4 milioni di noleggi in monopattino e percorsi 14,4 milioni di chilometri.

Rispetto al 2019, è aumentata la durata (12,1 minuti) e la distanza dei noleggi (1,8 km). 

Claudio Lippi (Fonte: Ansa)

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Cerveteri piange la scomparsa di Rafael Dalenz Cultrera

CittàCronaca

Cerveteri, ancora aggressioni da parte di pitbull. Lievemente ferita una donna

CittàCronaca

Cerveteri, annullata l'ultima giornata del Festival Etrusco dell'Inclusione e dell'Integrazione

Città

Ultima giornata del 4° Festival Etrusco dell'inclusione e dell'integrazione

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.