fbpx
 
Uncategorized

Maltrattamenti Ladispoli, rinviato a giudizio Emanuele Orefice

Si svolgerà il 21 settembre prossimo l’udienza del rito abbreviato per il 35enne ladispolano

Maltrattamenti Ladispoli, rinviato a giudizio Emanuele Orefice –

Si svolgerà il 21 settembre prossimo al tribunale di Civitavecchia l’udienza del rito abbreviato per Emanuele Orefice, il 35enne ladispolano accusato di maltrattamenti in famiglia.

La richiesta di rinvio a giudizio del pm è stata infatti accolta con Orefice che ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato.

LA VICENDA.

Secondo quanto ricostruito, Orefice avrebbe visto delle foto sul telefono della figlia con il fidanzatino, relazione della quale la sua compagna e madre della bambina lo aveva tenuto all’oscuro temendone la sua reazione violenta, e così avrebbe picchiato la moglie.

A dare l’allarme era stata proprio la donna che, nel cuore della notte, approfittando del fatto che l’uomo stesse dormendo, è fuggita, scalza insieme alle sue figlie, dando l’allarme ai carabinieri della stazione di Ladispoli che hanno poi arrestato il 35enne. Vicenda, quella denunciata dalla donna che sarebbe stata confermata anche dalle figlie durante l’incidente probatorio.

Le due bambine, ascoltate in modalità protetta avrebbero raccontato delle vessazioni che la madre subiva da tempo e di cui loro stesse, in due episodi, sono state vittime.

Hanno raccontato della fuga notturna dopo l’ultima violenza consumata ai loro danni. Schiaffi e calci.

Le piccole avrebbero parlato anche di un’occasione in cui il padre avrebbe utilizzato una mazza da baseball utilizzata per colpirle, seppur in maniera lieve, in testa. E poi le offese ricevute dal padre e dai familiari del padre.

Post correlati
Uncategorized

Bracciano, dal 24 Settembre al 10 Ottobre 2022 la mostra di Attilio Tognacci

Uncategorized

Ladispoli: si denuda sul treno davanti a una famiglia e un minore, 30enne denunciato

Uncategorized

A Torre Flavia spunta ora l'anodonta anatina

Uncategorized

Ladispoli: minaccia i genitori, 40enne arrestato

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.