fbpx
AttualitàCittàNotizie

L’Istituto Ladispoli 1 apre le porte al progetto ‘Special Olympics’

Si è da poco conclusa la grande giornata ‘Football Week’ che ha riscontrato molto successo

L’Istituto Ladispoli 1 apre le porte al progetto ‘Special Olympics’ – Riceviamo e pubblichiamo

La European Football Week , nasce per la prima volta nel 2000 con la partecipazione di 15 Paesi europei tra cui l’Italia.

Oggi i paesi coinvolti sono 50 ma l’obiettivo rimane lo stesso: tutti gli atleti in campo devono avere l’opportunità di dimostrare le loro abilità, le loro capacità e i propri talenti. A tal fine, vengono organizzate partite di calcio ed iniziative in tutta Italia, con oltre 3500 partecipanti, tra atleti con e senza disabilità intellettiva.

In programma percorsi di avviamento al calcio unificato, tornei con il coinvolgimento delle scuole e dei team Special Olympics. Si tratta di un evento che va al di là di ogni confine geografico e sociale durante il quale viene ribadito il grande potere del calcio, come strumento di inclusione.

Il progetto Special Olympics dal 2016 ha stretto un protocollo d’intesa per intraprendere un forte impegno con il Ministero dell’Istruzione, volto alla sensibilizzazione dei giovani, attraverso l’attività motoria e sportiva, eliminando stereotipi e pregiudizi e prevenendo comportamenti violenti e discriminatori, come il bullismo e l’emarginazione.

L’impegno è inoltre quello di garantire il più possibile il diritto all’istruzione e al benessere fisico degli studenti con disabilità intellettiva, per rafforzarne le competenze cognitive e relazionali , favorirne il successo formativo e la partecipazione alla vita sociale e lavorativa. L’istituto Comprensivo Ladispoli1 apre le porte quindi al territorio e alle associazioni sportive per creare una nuova sinergia con la scuola e sensibilizzare i giovani alla conoscenza della disabilità intellettiva attraverso la pratica sportiva.

L’Istituto Ladispoli 1 apre le porte al progetto ‘Special Olympics’

Un’occasione unica in cui lo sport diventa veicolo di integrazione e di valorizzazione di abilità differenti .Proprio nella mattinata di oggi, 31 Maggio 2019, il nostro Istituto , è stato protagonista di una splendida manifestazione promozionale e ad aprire l’evento è stata la Vicaria Emanuela Sierri e l’Assessore all’Istruzione Lucia Cordeschi, che hanno portato i loro saluti istituzionali a tutti i partecipanti .

La presentazione del progetto è stata esposta in maniera dettagliata dalla responsabile Silvia Merni, direttrice della provincia di Roma di Special Olympics e responsabile della formazione Lazio. Il tutto è stato seguito scrupolosamente dal tecnico del Calcio dell’associazione “il GABBIANO GYM” ,Vincenzo Bari , con la collaborazione preziosa dei suoi allievi, appartenenti al gruppo calcio 2006/2007. La riuscita dell’evento è stata possibile anche grazie al promotore Carmine Di Giulio, referente sul territorio del progetto Special Olympics.

A dare un prezioso tocco alla giornata è stato il messaggio del comandante dei carabinieri di Ladispoli, Umberto Polizzi, che ha invitato i giovani a portare avanti la tematica dell’inclusione attraverso lo Sport. Tra una premiazione e l’altra, degli allievi del nostri Istituto, abbiamo avuto il piacere di ospitare due rappresentanti del Progetto Sport integrato , che ha visto l’esibizione di pugilato di tre allievi, guidati dall’istruttrice Valentina Rondinella . Anche l’associazione ASD Ladispoli ha contribuito ad arricchire la manifestazione attraverso percorsi di ginnastica artistica promossi da Lorenzo Agostini e Lavinia Cecchini.

La Preside, Prof.ssa Renza Rella ed i docenti tutti esprimono grande soddisfazione per aver accolto un tale percorso formativo che permette alla nostra scuola ed alla comunità , di vivere con impegno la bellezza della diversità in ogni sua forma e sfumatura, di credere nel potere, dentro e fuori dal campo, dello sport unificato quale strumento in grado di favorire la crescita della Società. Giocare insieme, nella stessa squadra, sta rivoluzionando il modo di guardare alle persone con disabilità intellettiva. Consente di mettere in luce la persona e non la disabilità, il rispetto e la dignità di ogni essere umano e non il pregiudizio all’emarginazione. Questo è il messaggio di inclusione che viene da sempre portato avanti da tutti noi !”

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Campo di Mare, ritrovata carcassa di caretta caretta

Notizie

Gabbiano ferito in acqua a Torre Flavia, salvato da 3 piccole eroine

CronacaNotizie

Cerveteri, bimba di 4 anni si perde in spiaggia. Ritrovata dai balneari

AttualitàCittà

Il 'Camper Rosa' della Polizia di Stato a Civitavecchia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.