CittàNotizie

Lago di Castel Gandolfo: tutto quello che è stato trovato nei fondali

73 Condivisioni

Nelle acque lacustri è stato trovato di tutto: imbarcazioni, i pedalò, barchette che giacciono in fondo al lago, insieme a pannelli di amianto, plastica e bombole del gas

Lago di Castel Gandolfo: tutto quello che è stato trovato nei fondali-

C’era di tutto nei fondali del lago di Castel Gandolfo: da un Maggiolino Volkswagen alle Mini Minor e Fiat 500 degli anni settanta.

I sub volontari della Under Water Italy hanno fatto ieri pomeriggio un’ immersione al lago Albano per esplorare i fondali dove il punto più profondo misura circa 160 metri.

Nelle acque lacustri è stato trovato di tutto. Molte anche le imbarcazioni, i pedalò e altre barchette che giacciono in fondo al lago, insieme a pannelli di amianto, plastica, bombole del gas, ferro, legno, mobili vecchi, un camper e qualche elettrodomestico.

Lago di Castel Gandolfo: tutto quello che è stato trovato nei fondali
Lago di Castel Gandolfo: tutto quello che è stato trovato nei fondali

Tutto abbandonato in acqua da mani incivili e inquinatori seriali.

Negli anni sono state fatte molte immersioni e tirate fuori centinaia di rifiuti di ogni genere, tra cui anche copertoni di auto, vecchi fucili, pistole, biciclette e altro materiale di scarto.

La Asd Under Water Italy formata da sub volontari di Anzio, Nettuno, Castelli Romani e Roma, collegata alla protezione civile subacquea del lago di Nemi, si è messa a disposizione  con i suoi sub, in modo gratuito e volontariato per ripulire i fondali in accordo con il Comune di Castelgandolfo che dovrà occuparsi di smaltire i rifiuti ripescati in apposite discariche.

73 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notiziepolitica

Bando per il trattamento rifiuti ritirato dall'Università Agraria, Grando: "Ottima notizia"

CittàNotizie

Università Agraria di Bracciano: deliberata la revoca del bando per impianto di compost a Cupinoro

CittàCronacaNotizie

Lutto a Cerveteri per la morte di Pippo Vella

AttualitàCittà

Comitato No Pizzo del Prete: "Sul piano rifiuti la regione mantenga gli impegni presi"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista