fbpx
 
politica

“Ladispoli, una città in piena decadenza”

Italia in comune Ladispoli punta il dito contro l’amministrazione comunale: “In una situazione di normalità non troverebbe le condizioni per mantenere una maggioranza di fronte a fatti evidenti e gravi come la speculazione edilizia”

“Ladispoli, una città in piena decadenza” –

Italia in Comune Ladispoli torna a puntare il dito contro l’amministrazione comunale e la “speculazione edilizia che tramite spostamenti di cubatura in meno di tre anni ha prodotto uno sconsiderato numero di nuovi palazzoni in centro città”.

“Osservando Ladispoli con sguardo attento, a noi di Italia in comune Ladispoli appare una situazione a dir poco rocambolesca”, ha detto il referente della sezione Italia in Comune Ladispoli, Maurizio Biasetti.

“Una Città, dal nostro punto di vista, in piena decadenza, governata da una amministrazione che in una situazione di normalità non troverebbe le condizioni per mantenere una maggioranza di fronte a fatti evidenti e gravi come la speculazione edilizia che tramite spostamenti di cubatura in meno di tre anni ha prodotto uno sconsiderato numero di nuovi palazzoni in centro Città, nuovi progetti di edilizia privati all’interno o a ridosso di aree verdi e protette, previsioni con aumento di cubatura su aree abusive attualmente sequestrate, privatizzazioni di beni pubblici come ad esempio il teatro ed il centro arte e cultura, il totale abbandono dei servizi sociali, privando cittadine e cittadini con disabilità gravi senza l’assistenza minima che per diritto dovrebbero avere perché è di sopravvivenza che si parla!”

“Poiché come ben sappiamo, attingendo alla memoria, alcune di queste azioni sono soltanto terminate da questa Amministrazione, essendo nate negli ultimi cinque anni precedenti all’attuale giunta, notiamo con grande stupore il contorsionismo politico di alcuni componenti dell’opposizione, che ricoprivano ruoli importanti tra cui Assessori e Consiglieri Comunali, dunque con responsabilità grandi nell’attuazione di molti di questi scempi, in quest’ultimo periodo, magari riciclandosi in liste civiche apparentemente nuove, ergersi a paladini di giustizia legalità e buona politica tentando di far dimenticare un passato opaco e colmo di ombre che ha creato non pochi problemi alla Città ed ai cittadini”.

“Dunque ecco il manifestarsi di una condizione di poca normalità, una situazione grave, che mette a dura prova il Futuro e la democrazia di una Cittadina come Ladispoli”.

Post correlati
Cittàpolitica

Sinistra Italiana Ladispoli: "Privati della salute: serve una strategia per la sanità pubblica"

CittàNotiziepolitica

Cerveteri, Arianna Pietrolati: "Nessuna volontà di imporre un’associazione commercianti compiacente"

Cittàpolitica

Mecozzi: "Non staremo a guardare mentre la Regione seppellisce Civitavecchia di rifiuti"

Cittàpolitica

Ladispoli: mercoledì la presentazione della nuova legge regionale sull'Etruria Meridionale

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.