fbpx
CittàNotizie

Ladispoli, raccolta rifiuti a case sparse. Le criticità sollevate dai cittadini

Continuano le criticità nella zona delle campagne

Ladispoli, raccolta rifiuti a case sparse. Le criticità sollevate dai cittadini – Riceviamo e pubblichiamo

La giunta comunale di Ladispoli ha messo in pratica un nuovo regolamento tari, che vede la zona denominata “case sparse”, nuovamente, con un calendario di raccolta 1/14.

Costretti a stoccare i rifiuti per due settimane nelle proprie abitazioni o pertinenze, senza avere nessun passaggio dell’umido che non viene contemplato nel nuovo calendario in vigore dal 1 marzo 2019.

Tutti i cittadini della suddetta zona usufruiranno di una riduzione pari al 50% che ovviamente non copre il disservizio come previsto dal Art. 59 comma 4 e 6 del DLGS n 507 del 1993.

Durante questa settimana alcune persone sono andate a richiedere le pattumiere, previste per il nuovo piano di raccolta differenziata, ma giunti dalla società appaltatrice del servizio, gli é stato risposto che i secchioni condominiali erano ultimati.

La società appaltatrice consiglia di fare richiesta scritta in Comune, ma si sa come funzionano queste cose!

Una sorta di scarica barili ed intanto le persone che non hanno i carrellati dove metteranno i rifiuti? 

Considerando che la nuova calendarizzazione prevista nella zona “case sparse” è prevista ogni due settimane.

Tutto questo é inammissibile, a distanza di un mese circa, dell’entrata in vigore del nuovo regolamento TARI e di conseguenza del nuovo calendario.

Tutti gli abitanti della zona “case sparse” hanno diritto alla fornitura dei carrellati anche quelli che decideranno di non usufruire della riduzione.

Si perché ricordiamo che per tutti quelli che decideranno di tornare al vecchio calendario il ripristino del servizio è previsto per il mese di luglio 2019.

Ciò significa che fino a quella data dovranno attenersi al calendario 1/14 previsto nella suddetta zona.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Coronavirus, positiva una donna di Fiumicino

Notizie

Tavolo dei sindaci al lavoro su rifiuti, osservatorio ambientale e marketing territoriale

Notizie

Coronavirus: campagna di informazione e prevenzione

Notizie

Cerveteri, una nuova casa per Poseidone

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?