fbpx
AttualitàCittà

Ladispoli, la Corrado Melone ha aderito al progetto “Gens 2.0”

Il Progetto della Regione Lazio promuove la conoscenza delle aree rurali protette

Ladispoli, la Corrado Melone ha aderito al progetto “Gens 2.0” – Riceviamo e pubblichiamo:

Quest’anno la nostra classe 2E dell’Istituto Comprensivo “Corrado Melone”, grazie alla nostra professoressa Marozza, ha aderito al progetto “Gens 2.0”, che ha previsto incontri in classe con degli esperti e delle uscite sul territorio.

Il Progetto della Regione Lazio “GENS 2.0” vuole divulgare le finalità delle Aree naturali Protette, promuovere la loro conoscenza e fruizione e incentivare forme di partecipazione coinvolgendo soprattutto noi ragazzi allo scopo di prepararci ad essere degli adulti consapevoli con l’obiettivo di dirigerci verso scelte e comportamenti a favore dell’ambiente, creando così le basi di una cittadinanza attiva, ecologicamente responsabile.

Il programma affrontato da questo progetto ci ha permesso così di conoscere i problemi ambientali delle aree protette che si trovano sul nostro territorio e non solo, sviluppando tra noi ragazzi maggiore responsabilità e senso civico verso le problematiche ambientali. Gli incontri svolti in classe sono serviti a farci conoscere più da vicino il nostro territorio, sia la fauna che la flora, la sua formazione, le sue caratteristiche e le sue molte curiosità. Dopo gli incontri in classe, che chi hanno coinvolto positivamente, il progetto Gens si è concluso con l’uscita didattica e l’osservazione diretta di noi ragazzi, accompagnati da un guardia parco,  sul territorio di Macchiatonda e Santa Severa, una riserva naturale protetta costituita dalla tipica vegetazione mediterranea dove molti uccelli  migratori trovano rifugio, cibo e depositano le loro uova.

Ladispoli, la Corrado Melone ha aderito al progetto "Gens 2.0"
Ladispoli, la Corrado Melone ha aderito al progetto “Gens 2.0”

Siamo stati a visitare, fra l’altro, un posto che secondo noi tutti dovremmo vedere e che forse pochi di noi sanno dell’esistenza: “La Riserva Naturale di Macchiatonda”. Si trova a pochissimi chilometri da noi, tra il mare di Santa Marinella e i monti della Tolfa, a metà strada tra il castello di Santa Severa e la nostra Oasi Naturale di Torre Flavia. L’oasi di Macchiatonda è uno dei pochi posti sul nostro litorale dove ancora gli animali possono nidificare senza sentirsi minacciati dall’uomo. Il suo territorio è composto da prati e stagni di acqua dolce e salmastra, dune sabbiose e un boschetto di olmo e alloro. Nella riserva abbiamo potuto osservare anche molti tipi di alberi, in particolare le querce, vedere varietà di piante, ma abbiamo potuto conoscere anche il mondo degli insetti e delle api, comprendendone l’importanza. Ci è stato spiegato dal signor Ernesto uno dei guardia parco che molte specie di uccelli trovano qui il loro habitat naturale.  Possiamo trovare aironi, anatre, fenicotteri, oche selvatiche … ma quello che più ci ha incuriosito e che non conoscevamo è il pigliamosche, un uccello di taglia media con 23/27 cm di apertura alare e 16 grammi di peso. Abbiamo scoperto che ci sono diverse specie di gabbiani, quello più frequente  nelle nostre coste è il Gabbiano Reale; si nutre di pesci, insetti, vermi e di residui di nostri cibi.

L’esperienza vissuta, immersi nella natura, è stata emozionante e ci ha fatto capire, ancora una volta, quanto sia fondamentale conservare luoghi e ambienti per non distruggere certi equilibri.

In conclusione, tutto il progetto, ma in particolare l’uscita, si è rivelato molto interessante e coinvolgente e ha confermato a noi giovani che l’ambiente è l’unica cosa che TUTTI NOI CONDIVIDIAMO, PER QUESTO NE DOBBIAMO ESSERE I CUSTODI.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCittà

Ladispoli, domenica la conferenza del ricercatore americano Richard Cassaro

AttualitàCronaca

Castello di Santa Severa: si chiude in bellezza la stagione estiva

AttualitàCittà

Ladispoli, domani non garantiti i servizi anagrafici

AttualitàCittà

Civitavecchia, la stazione Navale della Guardia di Finanza festeggia 70 anni

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?