fbpx
Uncategorized

Ladispoli, assemblea Anpi domenica

Riunione per chiusura del tesseramento 2019

Nell’ambito delle iniziative  ANPI  per la chiusura del tesseramento 2019, la sezione di Ladispoli-Cerveteri informa che domenica mattina, 27 ottobre,  dalle ore 10 si svolgerà l’Assemblea degli iscritti presso la sede di via Rimini n.10 a Ladispoli. L’assemblea è aperta anche ai cittadini che vorranno iscriversi e conoscere dal vivo chi siamo e il nostro impegno sul territorio.  Un’ assemblea per fare insieme il bilancio delle attività svolte e raccogliere proposte e suggerimenti per il futuro.  Oltre ad aver dato sostegno  e partecipazione alle   associazioni  impegnate sul fronte del sociale, la nostra sezione è scesa in campo partecipando attivamente a diverse battaglie civili e ricorrenze, locali e nazionali,  che riassumiamo: Nel 2018 abbiamo aderito al Comitato no Piazza Almirante con la raccolta firme e contribuito all’organizzazione del Convegno sulle Leggi razziali del 1938 svoltosi il 15 novembre al Sunbay di Ladispoli;  il 12 gennaio 2019 ci ha visti in piazza a Cerveteri, “Città della Pace”, insieme  alle autorità locali  e la popolazione, con un sit in contrapposizione alla manifestazione  di Casa Pound, nella stessa data, contro la bandiera della pace esposta sulla facciata del Palazzo comunale;  il 16 marzo col Comitato no Piazza Almirante, associazioni e partiti antifascisti abbiamo manifestato, in via dei Fiordalisi a Ladispoli, il nostro dissenso in contemporanea alla posa della targa dedicata al capo storico dell’estremismo di destra e firmatario delle Leggi razziali, nella nuova piazza realizzata nell’area dell’ex campo sportivo (Parrocchia del Sacro Cuore);   sia il 25 aprile, Festa della Liberazione, che il 2 giugno Festa della Repubblica, abbiamo partecipato alle cerimonie ufficiali a Cerveteri e a Ladispoli dove in Piazza Rossellini siamo stati presenti con una mostra antologica, interventi e striscioni bianchi che grandi e piccini, entusiasti, hanno riempito colorandoli di disegni e testimonianze; il 23 settembre eravamo al Borgo di Palidoro, unitamente alla sezione ANPI di Fiumicino, per la commemorazione dell’eroico brigadiere Salvo D’Acquisto e abbiamo anche ricordato il sottotenente Pietro Fumaroli di Ladispoli che insieme a Giuseppe Canu e Renato Posata venne trucidato dai nazisti il 1 ottobre 1943,  poco lontano dal luogo della fucilazione di D’Acquisto. Di recente abbiamo aderito al bando dell’Associazione culturale Le voci di Santa Marinella per l’adesione al progetto “leggo…scopro…gioco…con la Costituzione”, dedicato alle scuole superiori. Stiamo vivendo giorni drammatici, laddove  regnava la pace faticosamente raggiunta dopo l’offensiva internazionale contro il Califfato dell’Isis, sgominato con l’apporto dei combattenti curdi, uomini e donne, è tornato  il lugubre crepitio delle armi in terra, e le bombe micidiali (si sospetta l’uso del napalm) dal cielo.  L’ANPI ha preso immediata posizione dichiarandosi contro l’aggressione turca col chiaro obiettivo di fare terra bruciata in quelle zone del Rojava e della Federazione della Siria del Nord, diventate il simbolo del dialogo tra curdi, arabi e cristiani  e dell’emancipazione delle donne in Siria. L’orrore dell’assassinio di Hevrin Khalaf per mano dei terroristi islamisti ne è la macabra testimonianza.   In questo quadro non è mancata e non mancherà la nostra presenza alle manifestazioni e pur col fiato sospeso per l’esito della tregua in corso, per l’immediato  abbiamo messo  in agenda un Convegno cittadino previsto in data 8 novembre.  Possiamo anticipare la preziosa e competente presenza di un rappresentante della Ong. “Un ponte per” che da ben 24 anni opera in Africa e Medio Oriente.  Attualmente la Ong. si trova sul teatro delle operazioni militari prestando aiuto umanitario ai civili che per primi sono le vittime di questa scellerata manovra bellica, funzionale alle mire egemoniche del regime di  Ankara e con l’aggravante dello spettro del terrorismo jihadista.  Un doveroso riconoscimento: Tutto il lavoro svolto è stato possibile grazie all’impegno dei nostri iscritti che si sono adoperati con passione e spesso sacrificando il proprio tempo libero. Vogliamo continuare sul cammino intrapreso  da partigiani del Terzo Millennio per la pace, la solidarietà e la giustizia sociale, eredi della Resistenza al nazifascismo.  Saremo lieti di accogliere chiunque condivida i nostri ideali fondati sulla Costituzione conquistata a duro prezzo. L’appuntamento è per domenica 27 ottobre, a Ladispoli dalle ore 10 in via Rimini 10.  Sezione ANPI Ladispoli-Cerveteri Domenico Santi

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Uncategorized

Ladispoli, salvo Porto Pidocchio

NotizieUncategorized

Droga e pistola lanciarazzi a casa: arrestati

Uncategorized

Giornata del microchip, data una identità a 150 cani

Uncategorized

Allumiere, tutto pronto per "Femminile plurale"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?