fbpx
 
Italia

Istat: a novembre vendite al dettaglio +0,8% sul mese, +4,4% su anno

Ma forte calo dei volumi sull’anno per la contrazione delle vendite alimentari

Istat: a novembre vendite al dettaglio +0,8% sul mese, +4,4% su anno –

Istat: a novembre vendite al dettaglio +0,8% sul mese, +4,4% su anno

A novembre 2022 si stima un aumento congiunturale per le vendite al dettaglio (+0,8% in valore e +0,4% in volume).

Le vendite dei beni alimentari crescono in valore (+0,6%) e restano stazionarie in volume mentre quelle dei beni non alimentari registrano una variazione positiva in valore e in volume (rispettivamente +1,0% e +0,7%).

Lo rileva l’Istat precisando che su base tendenziale, a novembre 2022, le vendite al dettaglio aumentano del 4,4% in valore e registrano un calo in volume (-3,6%). Le vendite dei beni alimentari crescono in valore (+6,6%) e diminuiscono in volume (-6,3%).

Sempre su base tendenziale, anche per le vendite dei beni non alimentari si registra un aumento in valore e una diminuzione in volume (rispettivamente +2,9% e -1,8%). Nel trimestre settembre-novembre 2022, in termini congiunturali, le vendite al dettaglio crescono in valore (+0,8%) e calano in volume (-1,4%). Le vendite dei beni alimentari sono in aumento in valore (+1,0%) e diminuiscono in volume (-2,3%) così come quelle dei beni non alimentari (+0,7% in valore e -0,5% in volume). L’Istat sottolinea inoltre che per quanto riguarda i beni non alimentari, si registrano variazioni tendenziali positive per tutti i gruppi di prodotti ad eccezione di Elettrodomestici, radio, tv e registratori (-2,3%). L’aumento maggiore riguarda Prodotti di profumeria, cura della persona (+7,6%). Rispetto a novembre 2021, il valore delle vendite al dettaglio è in crescita, seppure in maniera differenziata, per tutte le forme di vendita: la grande distribuzione (+7,0%) le imprese operanti su piccole superfici (+1,8%), le vendite al di fuori dei negozi (+1,2%) e il commercio elettronico (+4,7%).

Post correlati
Italia

Pensioni: Inps, 241mila anticipate nel 2022, -18%

Italia

Lavoro: 380mila nuove posizioni nel 2022, meglio del pre-covid

Italia

Terna, domanda elettricità 2022 -1%, industria -5,4%

Italia

Di nuovo in Italia 60 opere trafugate, valgono 20 milioni

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.