fbpx
 
Città

Il mare d’inverno continua anche in estate

Oggi si è svolta la pulizia della spiaggia della Frasca

Il mare d’inverno continua anche in estate-

Nella giornata di oggi si è svolta la pulizia della spiaggia della Frasca denominata “IL MARE D’INVERNO CONTINUA ANCHE IN ESTATE”, evento organizzata dalle associazioni Fare Verde Gruppo di Civitavecchia, Gente Libera-Tu diventa come noi, a cui hanno aderito gli iscritti delll’Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia-sezione di Civitavecchia, del Comitato Bios Sanità e Ambiente e del gruppo RIPULIAMO CIVITAVECCHIA oltre a Radio Blue Point Civitavecchia FM – Web Radio TV, radio ufficiale della manifestazione, che ha riscosso l’apprezzamento e la gratitudine da parte dei bagnanti e dai camperisti presenti.

Durante l’attività di pulizia della spiaggia, i volontari hanno raccolto due materassi, un tubo in  plastica, varie bottiglie di plastica e in vetro, polistirolo, carta, cicche di sigaretta in quantità  e cialde di caffè conferiti in tredici sacchi di plastica, ritirati dalla società SERVIZI ECOLOGICI PORTUALI, che ha collaborato fattivamente all’iniziativa.

Alla manifestazione è intervenuta Cristiana Giardini, Presidente dell’associazione locale GENTE LIBERA-TU DIVENTA COME NOI ed ha visto anche la partecipazione attiva del Presidente nazionale di Fare Verde onlus avv. Francesco Greco, presente a Civitavecchia per l’anniversario della costituzione del locale gruppo, che ha dichiarato: “encomiabile il lavoro realizzato dai volontari di Fare Verde Civitavecchia in questo anno di attività. Gestione dei rifiuti, abbandono delle spiagge, chiusura della centrale a carbone, inquinamento prodotti da traghetti e navi da crociera attraccate in porto sono alcuni degli argomenti discussi in concreto dai volontari interessando le amministrazioni competenti. Soprattutto azione e pensiero contraddistinguono le iniziative di Fare Verde a Civitavecchia”.

Paolo Giardini, Presidente Fare Verde Civitavecchia  e Maurizio ESPOSITO, responsabile dell’attività di Gente Libera, ricordano ai cittadini, che la Frasca è un bene inestimabile, di ridurre i rifiuti alla fonte, di non abbandonarli, di riciclarli il più possibile, di collaborare con le pubbliche amministrazioni nella tutela del territorio e auspicano anche una rapida definizione dell’iter autorizzativo, da parte delle Autorità competenti, per la demolizione dei tre manufatti presenti, già avviato dall’Autorità di Sistema Portuale.         

Inoltre, gli organizzatori ringraziano gli iscritti alle associazioni che hanno partecipato all’evento e ai loro responsabili, Stefano SPERDUTI, Commissario della locale sezione ANSI e Marco LUCIDI, Presidente del Comitato Bios Sanità e Ambiente.

Post correlati
CittàCronaca

Siccità, per l'Osservatorio ANBI sulle risorse idriche Cerveteri e Ladispoli come il Marocco

CittàCronaca

Aprilia, sequestrata dalla GdF piantagione di 9.000 piante di canapa indiana

Cittàpolitica

"La maggioranza continua ad usare la pagina social del comune in modo inappropriato"

CittàCronaca

Roma, nascondigli nelle auto per spacciare la droga

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.