fbpx
CronacaNotizie

Furti: 19enne rapinava ragazzini con altri due minori. Intervenuta la Polizia di Stato

30 Condivisioni

Eseguita nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare

Furti: 19enne rapinava ragazzini con altri due minori. Intervenuta la Polizia di Stato

Al termine di una complessa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Monte Mario hanno eseguito, ieri, un’ordinanza di custodia cautelare che ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di D.B, 19enne residente in zona Balduina, per il reato di rapina aggravata in concorso.

Il giovane, con la complicità di due ragazzi ancora minorenni, si era reso responsabile nei mesi precedenti di rapine ai danni di coetanei, anch’essi residenti nel quartiere.

Il modus operandi era sempre lo stesso: le giovanissime vittime venivano accerchiate in luoghi isolati e costrette a consegnare soldi e oggetti di valore,  e minacciate di ritorsione in caso avessero provato a denunciare l’accaduto. 

Nonostante la paura, i ragazzi si sono confidati con i genitori che li hanno accompagnati negli Uffici del Commissariato di zona per formalizzare insieme la denuncia, consentendo così l’avvio delle indagini.

Gli investigatori hanno accertato, inoltre, che il 19enne e i suoi complici avevano preso di mira anche un negoziante straniero delle zona, presso cui consumavano abitualmente merce senza pagare.

Il negoziante per mesi era stato regolarmente aggredito ed insultato con epiteti razzisti. Per intimorirlo e sottrargli la merce, gli dicevano di essere collegati a pericolose bande criminali, minacciandolo poi di ritorsioni. 

Al termine delle indagini,  i poliziotti sono riusciti a rintracciare ed identificare  il ragazzo, conosciuto come il “nero della Balduina”, e ad attribuirgli alcune delle sue azioni criminose, consentendo così alla Procura di raccogliere sufficienti elementi per l’adozione di una misura cautelare, per il reato di rapina e violazione della legge sulla discriminazione razziale.

Le indagini proseguono per individuare i complici.

30 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Ladispoli, Grando: «Nessuna zona rossa, ma non escludo nulla»

Notizie

Ladispoli, gli studenti contro la riduzione dei posti in sala lettura

Notizie

Coronavirus: 16 casi a Ladispoli e a Cerveteri, un morto ad Anguillara

Cronaca

Chef in piazza del Pantheon in protesta contro il nuovo Dpcm Conte

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.