fbpx
 
CittàCronaca

Fiocco rosa al San Paolo: è Kumar Jienne la prima nata del 2023

Fiocco rosa al San Paolo: è Kumar Jienne la prima nata del 2023

Si chiama Kumar Jienne pesa 2540 chilogrammi ed è ha visto la luce alle 11.45 del primo gennaio 2023 nella sala parto del San Paolo. Un parto non proprio facile per mamma Raju, indiana di 35 anni residente a Santa Marinella, e che ha impegnato l’equipe medica del punto nascita al completo, ginecologi, ostetriche e pediatri, e grazie al tempestivo intervento ora stanno entrambe bene.

“Le condizioni della mamma – ha raccontato il dottor Alessandro Lena, direttore della UOC Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale San Paolo – e della bambina hanno reso necessario l’esecuzione di un taglio cesareo, tecnicamente molto complesso per i numerosi interventi già subiti in precedenza dalla donna e a causa del basso peso della bambina. Ora mamma e figlia stanno bene e questo perché siamo potuti intervenire tempestivamente e l’equipe multidisciplinare del punto nascita ha lavorato insieme per garantire la massima assistenza a entrambe. Il caso complicato ha dimostrato l’importanza per la popolazione di poter contare su un punto nascita territoriale capace di gestire anche le emergenze. Ringrazio tutta l’equipe e auguro una buona vita alla piccola Jienne”. Ad aiutare la mamma a dare alla luce la sua piccolina sono state le ginecologhe Fabiana Castellano e Eva Montone, l’ostetrica Martina Marchegiani e la pediatra Alessandra La Vecchia. A Jienne, come agli altri bimbi nati nel periodo natalizio è stato donato un cappellino rosso realizzato ai ferri da una infermiera del nido.
Anche il direttore generale della ASL Roma 4, l’avvocato Cristina Matranga, ha voluto porgere i sui auguri alla famiglia e ringraziare l’equipe per aver assistito al meglio la mamma e la bambina.
“ È con grande gioia che accogliamo la prima nata di quest’anno al San Paolo e sono contenta di sapere che mamma e bimba stanno bene e che sono state assistite al meglio dalla nostra equipe. Jienne è la prima bambina a cui diamo il benvenuto in un momento di grande rinnovamento per il reparto, dove a breve inizieranno i lavori di restyling, e l’intero servizio che nel corso dello scorso anno ha visto prendere vita il percorso nascita con il software PN 4.0 e ha visto riqualificare i Consultori e potenziarne i servizi. La nascita di Jienne testimonia l’importanza di un punto nascita sul territorio. Che questo arrivo in un giorno così particolare sia di buon augurio”.

Post correlati
CittàCronaca

Cerveteri, ciclista investito sulla Settevene Palo

CittàCultura

Sagra del Carciofo romanesco: tariffe ferme al 2019

Città

Il Vescovo Ruzza: “Accogliere chi è solo per difendere la vita”

Città

Cerveteri, Consulta dei Cittadini Migranti e Apolidi: il primo incontro

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.