fbpx
Città

Cupinoro, ”Finalmente sulla discarica è stata messa una pietra”

La nota di Luigino Bucchi Presidente del Comitato di Zona Borgo San Martino

Cupinoro, ”Finalmente sulla discarica è stata messa una pietra” – riceviamo e pubblichiamo

“In questi ultimi giorni si sono svolte delle conferenze stampa e si è tornati a parlare della discarica di Cupinoro, fortunatamente in questo caso se ne è parlato in modo positivo e non ci sarebbe niente da ridire se non per una anomalia che ritengo di non poco conto, tra gli invitati, infatti, figuravano solo alcuni esponenti politici e alcune delle associazioni interessate al problema.

Non “spigandomi” la motivazione, ma continuando a leggere di persone che a volte si mettono medaglie non dovute sul petto, desidererei precisare alcune cose a titolo di cronaca.

Un grazie, infatti, se ci deve essere va rivolto a tutti i Comitati e alle Associazioni che hanno portato alla luce quello che stava succedendo presso la discarica di Cupinoro con il placet di diverse amministrazioni comunali, che guarda caso, si sono messe di “traverso” a certi scellerati progetti solo dopo le proteste dei cittadini che hanno contrastato da subito tali iniziative, finalizzate forse, “solo al profitto commerciale” e non alla salvaguardia del territorio e della salute.

Il capping per la messa in sicurezza dell’impianto è frutto non solo dei sindaci ma delle proteste dei vari comitati, dei numerosi incontri con le Istituzioni, dei dibattiti e battute di pugni sul tavolo nelle varie Commissioni regionali e conferenze dei servizi da parte di diverse persone compreso il sottoscritto.

Non ultimo il coinvolgimento della Commissione Europea dove il sottoscritto a nome di diversi Comitati ha avuto modo di esporre il problema Cupinoro, grazie all’allora Vice Presidente del Parlamento Europeo On Roberta Angelilli che si era recata di persona a verificare quanto veniva denunciato.

In merito alla discarica di “Cupinoro” si potrebbe dire molto altro, sono uno dei numerosi giovani che supportati da tanti padri e madri di famiglia che facevano avanti e indietro sotto il sole estivo per portarci acqua e cibo , all’inizio degli anni novanta ha passato giorni e notti insonni davanti ai cancelli della discarica per bloccare i camion di immondizia non qualificata proveniente da ogni parte d’Italia, ma ormai è acqua passata e l’importante è aver centrato l’obbiettivo.

Finalmente sulla discarica di Cupinoro è stata messa una pietra tombale”.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCittà

Cerveteri, scuola: online l’avviso per i contributi per la fornitura gratuita dei libri di testo

AttualitàCittà

Allerta meteo a Bracciano: "Grande impegno delle centrali comunali della protezione civile"

AttualitàCittà

Allumiere, domani scuole aperte

CittàNotizie

Ladispoli, Maltempo: situazione critica con grandine e forti rovesci

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?