fbpx
 
CittàCronaca

Contrasto dei reati predatori: 3 persone arrestate

Sono indiziate dei reati di rapina e furto aggravato

Contrasto dei reati predatori – La nota stampa della Questura di Roma:

Ancora 3 arrestati da parte della Polizia di Stato per reati predatori, grazie al rafforzamento delle attività di controllo mirate alla repressione di furti e rapine non solo all’interno di esercizi commerciali, ma anche nei pressi di stazioni metro, uffici postali e banche. L’attività di prevenzione svolta dai poliziotti dei vari uffici dislocati sul territorio continua infatti ad essere una delle priorità della Questura.

E’ stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti, per tentata rapina aggravata, un 30enne italiano che, dopo aver minacciato con un bastone l’addetto alle pulizie del piazzale antistante un supermercato di via Cassia, pretendeva che questo gli consegnasse 20 euro. Al rifiuto della vittima, il 30enne, per spaventarlo ulteriormente, colpiva con la mazza un cestino che si trovava nelle vicinanze per poi darsi alla fuga, inseguito dal titolare di un esercizio pubblico che aveva assistito alla scena. Quando i poliziotti, in servizio per il controllo del territorio, hanno notato i due uomini correre sulla via Cassia, immediatamente sono intervenuti bloccando l’uomo in fuga. L’ arresto è stato successivamente convalidato.

Contrasto dei reati predatori
Contrasto dei reati predatori

E sempre per tentata rapina è stato arrestato un bengalese di 38 anni, con precedenti di polizia, che, dopo aver rubato alcuni prodotti all’interno di un supermercato di via Acqua Bullicante, ha reagito aggredendo alcuni dipendenti che avevano cercato di bloccarlo. Fermato dagli agenti della Sezione Volanti, è stato accompagnato negli uffici di polizia. Dopo la convalida per l’arrestato è stato disposto l’obbligo di presentazione alla P.G..

Dovrà rispondere invece di furto aggravato un romeno di 36 anni che dopo aver rubato uno zainetto ad una turista intenta a scattare foto nei pressi del Colosseo, si è dato alla fuga in direzione di via Labicana. Qui è stato bloccato dagli agenti della Polizia di Stato che lo hanno accompagnato negli uffici del Commissariato Celio. L’arresto è stato convalidato.

Ad ogni modo tutti gli indagati sono da ritenere presunti innocenti, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Coldiretti Lazio, a Cerveteri i Fratelli Petruzzi campioni di sostenibilità e innovazione con la prima “compost barn” in Italia

CittàCronaca

Cerveteri piange la scomparsa di Luca Lollo detto Macumba

AttualitàCittà

Carta d'identità elettronica, a Roma sabato 1 aprile nuovo Open Day

Cittàpolitica

Santa Marinella, nuovi importanti progetti sul fronte della viabilità

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.