fbpx
Notizie

Civitavecchia, acquista un telefono cellulare con i documenti del fratello: denunciato

8 Condivisioni

Aveva chiesto il documento al fratello per acquistare dei giochi internet al figlio ma invece aveva acquistato un telefono di 500 euro non saldando il debito con il negozio

Civitavecchia, acquista un telefono cellulare con i documenti del fratello: denunciato –

Aveva chiesto una copia del documenti personali al fratello per sottoscrivere un abbonamento internet per giochi per il figlio dal costo di 10 euro al mese in un negozio Wind e invece ha comprato un cellulare non saldando il conto pari a 500 euro.

Il malcapitato si è accorto di quanto accaduto solo quando dal negozio ha ricevuto la chiamata con la quale lo informavano della morosità. E così per cercare di capire che cosa fosse successo si è recato nel negozio e qui ha scoperto che il fratello, a sua insaputa e con copia dei documenti, aveva stipulato a suo nome un contratto per l’acquisto di un telefono cellulare del quale non era intenzionato a saldarne le rate.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Civitavecchia, ricevuta la querela nei confronti del 49enne, lo hanno rintracciato e denunciato per il reato di sostituzione di persona.

8 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Casa di riposo Villa Diamanti: sette in codice rosso e cinque decessi

Notizie

Ladispoli: chiude "Da Alfredo", colpa della crisi causata dal covid

CittàNotizie

Ladispoli, dalla Rsa Gonzaga arrivano le prime buone notizie

CittàCronacaNotizie

Tragedia a Lanuvio, non era un centro Covid ma una casa di riposo

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.