CittàNotiziepolitica

“Cimitero Cerveteri, nessuna opera in programma per risolvere l’emergenza”

24 Condivisioni

La consigliera di Fratelli d’Italia Annalisa Belardinelli punta i riflettori sulla situazione dei cimiteri della città etrusca. “L’emergenza non si risolve con le estumulazioni”

“Cimitero Cerveteri, nessuna opera in programma per risolvere l’emergenza” –

Ancora sotto i riflettori l’emergenza loculi a Cerveteri.

Dopo lo stop al project financing e all’ordinanza del sindaco di Ladispoli che di fatto dispone lo stop alle sepolture nel cimitero ladispolano dei defunti della vicina città etrusca, Cerveteri ha un problema da risolvere.

Dove seppellire i suoi defunti.

A tornare sull’argomento è stata, durante il consiglio comunale, la consigliera di Fratelli d’Italia, Annalisa Belardinelli.

“Nel programma delle opere pubbliche triennali non vedo alcuna opera relativa al cimitero”.

“E’ inutile negare che c’è un’emergenza loculi perché attualmente i loculi sono 13 e sono nel cimitero del Sasso”.

“Nel cimitero di Cerveteri – prosegue ancora Belardinelli – non c’è alcun loculo a disposizione. Solo 70-80 ossarine. Ma non si possono obbligare i cittadini ad andare contro il proprio credo, risolvendo il problema con la cremazione”.

“Il cimitero è un’opera necessaria e ora forse l’ampliamento del cimitero di via dei Vignali sarà preso in considerazione. Si tratta – ha sottolineato Belardinelli – dell’unica opera attuabile”.

La consigliera Belardinelli chiede lumi su quale sarà la strategia che l’amministrazione intende attuare per risolvere la problematica.

“Il vicesindaco – ha proseguito ancora la consigliera – ha detto che forse si provvederà col noleggio di loculi da piazzare nella zona delle cappelle gentilizie”.

Per quanto riguarda poi le estumulazioni, per la consigliera, molto probabilmente non potranno rappresentare una soluzione.

“Molti cittadini stanno pensando di acquistare di nuovo i loculi”.

Quindi, anche se si dovesse procedere con le estumulazioni, il comune non potrà contare su 193 loculi disponibili, come in realtà si pensa, ma in un numero minore.

Non solo. Una volta terminati questi loculi il comune si ritroverà ancora una volta a fare i conti con la carenza di posti a disposizione per la sepoltura dei defunti.

“Nel programma delle opere triennali non c’è nessuna opera che riguarda il cimitero e sappiamo che anche se i loculi si dovessero liberare con le estumulazioni – ha ribadito – non saranno sufficienti per le sepolture di questi tre anni”.

24 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Controlli: chiuso locale di Trastevere

CittàCronacaNotizie

Analisi acque, scontro tra Asl e amministrazione

AttualitàCittàNotizie

Fiumicino, cani in spiaggia: novità per il 2019

CittàCronacaNotizie

Pasquetta, venti di burrasca sul litorale

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista