fbpx
Città

Cerveteri, vandalizzata da ignoti la Madonnina di via di Ceri

524 Condivisioni

Non è la prima volta che l’effigie sacra subisce danni: in passato un furto e una decapitazione

Cerveteri, vandalizzata da ignoti la Madonnina di via di Ceri –

Un atto vandalico che ha fatto soffrire un’intera comunità: un gesto senza senso, che ha indignato la comunità.

L’immagine sacra si trova in via di Ceri all’altezza del bivio con via Piancerese, strada che conduce al Santuario della Madonna di Ceri.

Qualcuno, durante le recenti festività, ha sfondato la teca protettiva della piccola statua danneggiandola.

Non è la prima volta che l’effige allocata lungo la strada percorsa a piedi dai fedeli per raggiungere il santuario venga presa di mira dai vandali.

La “Madonnella”, realizzata insieme a quella della Via Doganale al bivio con Casetta Mattei, grazie alle offerte dei fedeli, fu un’iniziativa del compianto Don Giacomo, parroco di Ceri, tra la fine degli anni 70 inizio anni 80.

In passato entrambe le statue subirono dei danni e vennero anche rubate e in seguito decapitate.

524 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Città

Ladispoli, al Conad di Viale Europa vinta una Lancia Y grazie ad un concorso solidale

Città

Ladispoli, volontari ripuliscono la spiaggia di Marina di Palo

AttualitàCittà

Cerveteri, Giornata Internazionale della Donna: il calendario di Carlo Grechi in diretta streaming

Cittàpolitica

Partito Democratico, Montino: “Tutta la mia solidarietà a Nicola”

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.