fbpx
Attualità

Cerveteri, una chiacchierata con Daniela Alibrandi per festeggiare 10 anni di attività letteraria

Scrittrice di opere presenti sul palcoscenico internazionale

Cerveteri, una chiacchierata con Daniela Alibrandi per festeggiare 10 anni di attività letteraria

-di Beatrice Pucci

“La scrittura è quella magia che intreccia ricordi, sogni ed esperienze, tutto tenuto insieme dalla grande immaginazione”

Daniela Alibrandi

Nel giorno dei suoi primi dieci anni di attività letteraria, la scrittrice Daniela Alibrandi ha incontrato la redazione di Baraondanews per festeggiare insieme uno dei traguardi più importanti della sua vita.

“Dieci anni fa ho ricevuto un dono prezioso dal destino e questo tempo trascorso racconta la parte più significativa della mia esistenza”. Nata a Roma, Daniela Alibrandi, ha studiato negli Stati Uniti e appena rientrata in Italia si è innamorata dell’antica e pittoresca Cerveteri, città in cui ha poi scelto di vivere.

Colma di ispirazioni e con un forte desiderio di scrivere, ha proseguito la sua vita senza mai avere il tempo di fermarsi, fino al giorno in cui, per un infortunio la sua vita ha preso nuova forma, cambiando profondamente. Inizia infatti a dedicare parte di sé ad una delle passioni che aveva sempre avuto fin da bambina, la scrittura. “In quel momento ho capito che la mia strada era diversa ed ho scelto di seguire quel percorso tanto desiderato negli anni, prendendo una decisione molto coraggiosa e profonda”.

Il 18 dicembre 2010 usciva ‘Nessun segno sulla neve’, vincitore del Premio Circe 2013, inserito nel Catalogo della Libreria Bookshop di Londra, poi tradotto nell’edizione in inglese: “Una grandissima emozione, simile a quella che si prova per la nascita. Stringere tra le mani la propria opera, con la sua copertina, il suo codice, con la sinossi, è stata per me un’emozione indescrivibile ed indimenticabile”.

La scrittrice, giorno dopo giorno ha conosciuto un mondo nuovo, che le ha regalato tante belle sensazioni, come il contatto con i suoi lettori, nei quali ancora oggi, le sue pagine suscitano forte emozione. “Ecco, tra i numerosi riconoscimenti e successi letterari, sarà sempre quello il premio più grande che abbia mai ricevuto”.

Gialli, colpi di scena, segreti, misteri, la produzione in questi dieci anni è diventata sempre più ampia con un’alternanza di personaggi che si sono distinti gli uni dagli altri, ruotando attorno alla propria storia. Alla domanda, in quale figura si identifica maggiormente, la scrittrice Alibrandi ha risposto: “Con loro c’è molto di me, soprattutto dove compaiono suspense e thriller psicologici. “Come è accaduto nel primo libro, in cui per non essere riconosciuta ho vestito i panni di un uomo, parlando in prima persona, scoprendo in punta di piedi quello che poteva essere il mondo maschile”.

Daniela ha inoltre svelato ai suoi lettori le figure che le sono più a cuore. “Mi sono sentita più legata a Milena in ‘Nessun segno sulla neve’; ad Alice in ‘Delitti fuori orario’ ed infine ad Anna, protagonista dell’ultimo libro da poco uscito ‘Viaggio a Vienna’, dove la donna, proprio come è accaduto anche a me, vive una particolare esperienza che in seguito le farà capire come in determinate situazioni si possono afferrare sollecitazioni dall’esterno”. Anna, infatti in coma, sarà accerchiata dall’amore delle persone che cercheranno di svegliarla, ricordandole della sua vita e dei fatti salienti.

“In tutte le mie opere c’è parte di me, come in ‘Quelle strane ragazze’, ambientato nell’affascinante e magico quartiere Coppedè di Roma, e ancora, in ‘Una morte sola non basta’, ambientato sempre a Roma, negli anni ’50 e ’70, dove si affrontano argomenti molto importanti quali la violenza sulle donne e sui minori”.

Tutte i suoi romanzi sono presenti sul palcoscenico internazionale, nelle fiere nazionali del libro più importanti e da pochi giorni anche in esposizione alla Fiera dello Scrittore, del libro e del Lettore.

Il passo successivo, anticipa Daniela, sarà quello di continuare ad ascoltare le sue ispirazioni che per lei, sono una carezza nell’anima. “Vi ringrazio tutti e ringrazio questo mondo così prezioso ed affascinante”.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCittàpolitica

Ripartono le attività dell'Osservatorio Ambientale, Tidei scrive ai sindaci

Attualità

Califano: "Preoccupazione per asset pesca, da settore proposte condivisibili"

Attualità

Ue taglia le stime del pil italiano: deficit e debito Italia in calo ma restano alti

Attualità

Ladispoli, domani evento commemorativo in ricordo di Giovanni Falcone e le vittime dell'attentato mafioso

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.