fbpx
 
Sport

Cerveteri, Sara Mrzyglod nuova campionessa italiana di fondo sui 5000m

Cerveteri, Sara Mrzyglod nuova campionessa italiana di fondo sui 5000m –

Cerveteri, Sara Mrzyglod nuova campionessa italiana di fondo sui 5000m

Ieri domenica all’Idroscalo di Milano si è chiusa la rassegna d’acqua piatta con l’assegnazione dei titoli italiani di fondo sui 5000m. La gara, sotto l’egida dell’Idroscalo Club, è da sempre tappa d’esordio di stagione e rappresenta uno degli appuntamenti più partecipati: quasi sfiorato il tetto dei 900 gli atleti, appartenenti a tutte le categorie (ragazzi, junior, under 23, senior, paracanoa e master), per un totale di 103 società presenti.

Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo sugli scudi con l’atleta ceretana Sara Mrzyglod che ha conquistato il titolo di campionessa italiana di categoria Under23 nel K1 con il tempo di 23’53.40.

Gara 36 – K1 – distanza 5000m – Under 23 Femminile – Finale – 03/04/2022 ore 11:26
1) MRZYGLOD Sara – REALE CANOTTIERI TEVERE REMO 23’53.40
2) RICCHIERO Elena – C.U.S. PAVIA 23’55.40
3) BELLAN Irene – POLIZIA DI STATO – FIAMME ORO 23’59.50

Il titolo italiano conquistato ieri si aggiunge alla vittoria conseguita solo tre settimane fa nel Campionato italiano, categoria Maratona, disputato a San Giorgio di Nogaro (UD) tre
settimane fa.

Sara, residente a Cerveteri in zona via di Ceri, è allenata da Danio Muzi, anche lui residente a Cerveteri/Cerenova; i loro duri, quotidiani allenamenti sono finalizzati al raggiungimento di un sogno, la qualificazione per le Olimpiadi di Parigi 2024.

Ad entrambi i complimenti ed un grande in bocca al lupo dal presidente dell’Associazione nautica Campo di Mare asd Celso Valerio Caferri, che da socio del Tevere Remo ha modo di constatare l’impegno ed i sacrifici che i due giovani affrontano!

Tipo imbarcazione: K1 olimpico: kayak monoposto, 5.20m di lunghezza, e 12 kg di peso; la barca è provvista di un timone, posto sotto lo scafo, in poppa. Nel kayak, il canoista è seduto su un seggiolino fisso, poggia i piedi su una pedaliera, detta anche puntapiedi, per trasmettere la spinta di avanzamento alla canoa. Utilizza una pagaia a due pale sfasate tra di loro (pagaia doppia incrociata), in genere con un angolo che varia dai 50 agli 80 gradi.

Cerveteri, Sara Mrzyglod nuova campionessa italiana di fondo sui 5000m
Post correlati
CittàItaliaSport

Motonautica, a Civitavecchia il Grand Prix Aquabike

CittàSport

Basket, la DCL Edilizia Rim Cerveteri si prepara all'esordio

Sport

Basket, Serie B: che esordio!

CittàSport

Cerveteri: il poker è servito, vittoria in casa contro il Castel Sant'Elia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.