fbpx
 
Cittàpolitica

Cerveteri, salta la seduta della commissione sanità: “Situazione vergognosa”

Salta la seduta della commissione sanità: ancora ritardi per la Consulta delle persone con disabilità e dubbi sul servizio OEPAC

I consiglieri comunali Vilma Pavin, Gianluca Paolacci, Anna Lisa Belardinelli e Luca Piergentili (Insieme per Cerveteri) hanno firmato un comunicato stampa congiunto con il quale denunciano la mancata riunione della commissione sanità. Non solo, i consiglieri sollevano dubbi sulla gestione del servizio OEPAC e lamentano forti ritardi nella partenza della Consulta per le persone con disabilità. Ecco quanto dichiarato dai consiglieri:

“E guai a dire che si sta strumentalizzando qualcosa! Questa mattina si sarebbe dovuta riunire la commissione sanità che aveva all’ordine del giorno due punti fondamentali sui quali si sta lavorando da tanto tempo. Sono già stati commessi errori macroscopici e ritardi nel regolamento di uno dei due punti all’ordine del giorno: la Consulta per le persone con disabilità che molti genitori stanno aspettando da tanto tempo, per poter far parte attivamente di un organo che possa tutelare al meglio i propri figli. 

Cerveteri, salta la seduta della commissione sanità: "Situazione vergognosa"

L’amministrazione Gubetti non si preoccupa nemmeno in queste situazioni di mettere in piedi una squadra che possa lavorare fattivamente (e non con le solite parole e i soliti proclami) a sostegno delle famiglie più fragili. La mancata seduta di commissione della data odierna è un fatto molto grave, ancora più grave è il fatto che abbiano rinviato a data da destinarsi. L’ennesimo ritardo nel prendere di petto i problemi e cercare di risolverli. 

L’altro punto all’ordine del giorno è il servizio OEPAC. Anche per questo servizio c’è una situazione vergognosa. La gara di appalto, nel silenzio della maggioranza, ha decretato l’esclusione della cooperativa che da 23 anni ha gestito questo e tanti altri servizi a supporto della disabilità nel nostro territorio, e l’assegnazione ad una ditta di Bari che sembrerebbe (approfondiremo la cosa) non avere una sede operativa, personale amministrativo col quale interfacciarsi, e soprattutto sembrerebbe essere sotto dimensionata per le esigenze del nostro territorio…

Ci chiediamo a questo punto cosa aspetta l’attuale maggioranza ad alzare la famosa bandierina bianca e riporre il proprio mandato nelle mani dei cittadini.

Crediamo, anzi ne siamo certi, che si sia toccato il fondo. 

La nostra città merita rispetto, tutti i cittadini meritano rispetto, i più fragili meritano doppiamente rispetto e supporto”.

Post correlati
Cittàpolitica

Cerveteri approva le “ferie solidali”: i dipendenti potranno cederle ai colleghi in caso di necessità

CittàCronaca

Ladispoli, lupo avvistato in campagna

CittàCronaca

Cerveteri, Ciak si gira

CittàSport e Salute

Calcio: pareggia il Cerveteri dopo una bella prestazione

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.