fbpx
Notizie

Cerveteri, Passo di Palo. Ciogli e Ramazzotti “vanno assolti perché il fatto non sussiste”

Il PM ha chiesto l’assoluzione anche per prescrizione del reato. Per prescrizione cadono le accuse anche agli altri politici coinvolti e per il dirigente del comune

Cerveteri, Passo di Palo. Ciogli e Ramazzotti

Sospiro di sollievo per l’ex Sindaco Gino Ciogli e il consigliere (ex sindaco) Lamberto Ramazzotti. Il PM Alessandro Gentile, come riporta il messaggero, ha chiesto che siano scagionati dalle accuse “perchè il fatto non sussiste”. Il magistrato, nella requisitoria, ha chiesto che vengano scagionati anche per “prescrizione” del reato.

La vicenda è quella legati ai permessi a costruire a Cerveteri su un terreno in via Passo di Palo. Permessi “da sbloccare” in cambio di una presunta tangente. E’ stato derubricato anche il reato di induzione alla concussione. Nella vicenda erano coinvolte anche altre persone: un ex dirigente del comune di Cerveteri, F. Granata, per “falso in atto pubblico” e l’ex consigliere Galosi per “tentata concussione”. Anche per loro, il sostituto procuratore, ha chiesto l’assoluzione per prescrizione. Il quarto politico coinvolto era il defunto Raffaele Autullo.

Cerveteri, Passo di Palo. Ciogli e Ramazzotti "assolti perché il fatto non sussiste"
Cerveteri, Passo di Palo. Ciogli e Ramazzotti “assolti perché il fatto non sussiste”

La vicenda era partita nel lontano 2008 da una denuncia dei fratelli Tidu: avevano presentato al comune una richiesta a costruire. Secondo gli investigatori la politica era entrata in gioco concedendo pareri favorevoli in cambio di “mazzette”. Il progetto si sarebbe sbloccato solo con un a delibera di consiglio dove i coinvolti si sarebbero dati da fare per giungere alla conclusione della “trattativa”. Nel 2014 l’allora GUP di Civitavecchia accolse le richieste dei PM rinviando a giudizio le 5 persone coinvolte.

Il 28 novembre dovrebbe arrivare la sentenza.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Santa Marinella, scuola delle Vignacce: pronto ad aprire il cantiere

Notizie

Roma, Pascucci: “Da Raggi irresponsabile scaricabarile su Comuni Area Metropolitana”

Notizie

Valcanneto, riapre la Delegazione Comunale

Notizie

Granfondo dell'Etruria: da Ladispoli a Civitavecchia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?