fbpx
Città

Cerveteri, oggi al Granarone il Production Meeting dei film-maker di Cinemadamare

I registi ricevono i ciak con cui potranno girare i loro cortometraggi all’interno della splendida città degli etruschi

Cerveteri, oggi al Granarone il Production Meeting dei film-maker di Cinemadamare

Diciotto registi all’opera provenienti da 15 Paesi diversi, 32 attori attrici e comparse in parte provenienti anche da Cerveteri, oltre 20 set allestiti nella città con cui la Carovana ha letteralmente invaso Cerveteri dal 1 Luglio.

Nella giornata del  2 Luglio, nella Sala Consiliare del Palazzo del Granarone si è tenuto il Production Meeting con i giovani di Cinemadamare e il direttore del festival Franco Rina. I registi ricevono i ciak con cui potranno girare i loro cortometraggi all’interno della splendida città di Cerveteri.

Durante il Production Meeting sono intervenuti il Sindaco Alessio Pascucci “Benvenuti a Cerveteri, siamo molto orgogliosi di avervi qui. Questa è la seconda volta che Cinemadamare è qui. Altri giovani filmmaker sono stati qui e hanno prodotto bellissimi cortometraggi. Quindi grazie di essere qui.”

“I più grandi registi del neorealismo hanno girato i loro film a Cerveteri. Crediamo molto nella combinazione di cultura e territorio e una grande passione per il cinema. Tre anni fa abbiamo lanciato un Festival nella nostra città dedicato al cinema in pellicola.” – aggiunge il Sindaco.

 “Dall’anno scorso abbiamo introdotto un’intera sezione all’interno del nostro festival di Cinema – commenta l’Assessore Federica Battafarano dedicata ai cortometraggi.  Sarebbe un grande onore per noi ricevere un loro film sulla città di Cerveteri.”

Il direttore del Festival, Franco Rina, ringrazia tutta l’Amministrazione, il Sindaco e l’Assessore per l’ospitalità in questa città che è ancora più antica di Roma e ricca di luoghi molto antichi.

I giovani filmmaker si dicono incantati dagli splendidi paesaggi e dalle storiche location del borgo antico e sono rimasti particolarmente colpiti dall’intervento della Sig.a Gea Copponi sulla storia della città e delle sue origini etrusche.

Il sentimento diffuso tra la carovana di oltre ottanta artisti, all’80% provenienti da altri Paesi, l’apprezzamento delle location di Cerveteri ai fini cinematografici e audiovisivi.

Non è infatti sfuggito agli occhi dei filmmaker la particolare esposizione del centro storico alla luminosità naturale che per diverse ore del giorno rende molto agevole le riprese delle varie scene dei film.

Soltanto un territorio come quello di Cerveteri, con al centro un borgo che può guardare l’orizzonte senza ostacoli, verso Est, può infatti offrire alla produzione cinematografica quella particolare luce che nel linguaggio dei cineasti è definita “ la luce magica”.


Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Città

Pd Cerveteri: ''Domani il taglio del nastro della nuova sede in via Piave''

Città

Torna l'iniziativa del Plastic Blitz a Campo di Mare

Città

Fiumicino, domani Consiglio straordinario sulla situazione lavoratori stabilimento Opel

CittàOspiti

Ladispoli, i ragazzi dell'alberghiero in Campidoglio

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?