fbpx
 
Notizie

Cerveteri, nel processo che vede coinvolto Pascucci il comune si costituisce parte civile

Depositata oggi la documentazione

Cerveteri, nel processo che vede coinvolto Pascucci il comune si costituisce parte civile –

Cerveteri, l'ex sindaco Pascucci a processo su caso Ostilia-Bonifaci per corruzione. Indagini della Guardia di Finanza di Roma sui rapporti tra comune e privati
Cerveteri, nel processo che vede coinvolto Pascucci il comune si costituisce parte civile

“Durante la 1^udienza del processo che vede coinvolto l’ex Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, il Comune di Cerveteri ha depositato la documentazione per costituirsi parte civile.”

Lo dichiara in un comunicato la Sindaca di Cerveteri Elena Gubetti, affermando inoltre:

“Ci tengo a chiarire innanzitutto la mia posizione: sono certa che l’esito del processo chiarirà la totale estraneità ai fatti a lui contestati, perché conosco la sua correttezza avendo lavorato al suo fianco per anni. Questa resta la mia posizione personale, anche se sarà poi il tribunale a svolgere il proprio lavoro.

Una posizione, la mia, che sostengo con forza, soprattutto se consideriamo che Alessio Pascucci, prima di diventare Sindaco ha denunciato egli stesso episodi per fatti concernenti la medesima materia urbanistica e che nei suoi dieci anni di mandato, con coerenza e infinito spirito di servizio ha portato a termine, l’unico nella storia, la complessa vicenda urbanistica di Campo di Mare proponendo e facendo approvare atti, tutti ritenuti totalmente legittimi, provvedimenti che hanno portato all’acquisizione delle aree a standard quali tutte le strade, a partire dal lungomare e le aree verdi che ora sono finalmente pubbliche portando enormi vantaggi alla nostra città.

Vicenda Pascucci, Italia Viva Cerveteri: "Dichiarazioni del sindaco Gubetti senza senso"
Cerveteri, nel processo che vede coinvolto Pascucci il comune si costituisce parte civile

Ma essendo io in questo momento il Legale Rappresentante dell’Ente ho ritenuto doveroso approfondire, insieme ai Legali del Comune di Cerveteri, l’opportunità o meno di costituirmi come parte civile nel processo.

Come Sindaco ho infatti la facoltà di costituirmi come parte civile nel processo penale, che, come previsto dall’art. 74 c.p.p., non è una attività obbligatoria e necessaria, ma volontaria ed accessoria.

In questi giorni ho sentito alcuni politici locali affermare che il Comune non sarebbe stato tutelato in ipotesi di mancata costituzione di parte civile. È falso. Legalmente, avremmo potuto non costituirci parte civile e chiedere ugualmente, in sede civile, al termine del processo e solo in caso di condanna, eventuali risarcimenti in quanto parte offesa.

Fatto salvo che in entrambi i casi l’Ente sarebbe stato comunque tutelato, abbiamo ritenuto di procedere al deposito dei documenti di costituzione come avvenuto ogni qualvolta l’Ente è stato ritenuto parte offesa come da consuetudine consolidata negli anni, mantenendo così un modus operandi che di fronte alla collettività tutta garantisca i principi di trasparenza, legalità imparzialità ed efficienza.”

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Cerveteri, alla Salvo D'Acquisto un flash mob per dire no alla violenza sulle donne

CittàNotizie

Perché a Cerveteri non è attiva nessuna associazione commercianti?

CronacaItaliaNotizie

Ischia, partono i Vigili del Fuoco di Civitavecchia e Cerveteri

CittàCronacaNotizie

Brutto incidente sulla a12, 2 persone perdono la vita

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.