fbpx
 
AttualitàCittà

Capodanno 2023 in Musica a Manziana con il concerto dei St John’s Singers

Gremita la chiesa di San Giovanni Battista per il tradizionale appuntamento di inizio anno

Capodanno 2023 in Musica a Manziana con il concerto dei St John’s Singers –

Capodanno Manziana St John’s Singers

Come da tradizione a Manziana nella serata di ieri Capodanno 2023 si è tenuto nella chiesa di San Giovanni Battista il concerto spiritual gospel dei St John’s Singers.

Un evento musicale che segna l’inizio dell’anno per trasmettere un messaggio di pace e fratellanza come da repertorio afroamericano.

Capodanno 2023 in Musica a Manziana con il concerto dei St John’s Singers. Chiesa gremita

Un appuntamento al quale i manzianesi e non solo non sono voluti mancare. Gremita la chiesa che per altro è stata il luogo di battesimo nel 1991 del gruppo vocale, i “cantori di san Giovanni” appunto, nato come una costola dell’attivissima associazione Il Cantiere dell’Arte presieduta dal cavaliere Adriana Rasi.

Come tradizione vuole il coro ha animato, prima di dare il via al concerto vero e proprio, la messa officiata da don Giancarlo Manna in sostituzione del parroco Don Donelio. Intervenuto in rappresentanza dell’amministrazione comunale il vicesindaco Remo Fiorucci.

Capodanno Manziana St John’s Singers

Ancora una volta il coro st John’s Singers per la direzione di Alessandra Paffi, grazie anche alla partecipazione della nota vocalist Fatimah Provillon e dell’accompagnamento dei musicisti Alessandro Aloisi al pianoforte, Ivano Sebastianelli al contrabbasso e Riccardo Colasante alla batteria, si è esibito in un concerto che ha coinvolto il pubblico presente. Accanto a brani tipici del repertorio gospel tra i quali “Jesus all we need” e “Down by the riverside”, il coro ha cantato brani più recenti tra cui “Stand by me”. Si è esibita come vocalist solista anche Raffaela Agozzino.

Prendendo la parola per un saluto il vicesindaco Fiorucci ha sottolineato il valore del coro come risorsa della città di Manziana.

“Questo appuntamento – ha sottolineato il cavaliere Rasi – è per noi una tradizione, e inoltre un ritorno alle nostre origini. Da qui siamo partiti e in 30 anni di attività abbiamo realizzato moltissimi concerti in Italia e all’estero ottenendo anche riconoscimenti importanti quali quelli della Presidenza della Repubblica per l’alto valore artistico. Un ringraziamento, oltre che all’amministrazione comunale che ci ha voluto affiancare, va al parroco che ancora una volta ci ha ospitato e al numeroso pubblico intervenuto che ci ha accolto calorosamente”.

Post correlati
CittàCronaca

Santa Marinella, firmato l'atto di acquisto del terreno in zona Quartaccia

CittàNotizie

Ladispoli: Grando revoca le deleghe all'assessore Foschi

CittàCronaca

Comune di Cerveteri e Multiservizi piantumano venti nuove alberature a Cerenova

AttualitàCittà

Giorno della Memoria, Governo Civico Cerveteri: “Olocausto vergogna dell’umanità”

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.