fbpx
 
Calcio

Calcio, il Ladispoli “fenice” dell’Eccellenza

Uno straripante 5 a 0 al Campus Eur segna la rinascita di un gruppo che sembrava smarrito. La soddisfazione di mister Castagnari: “Abbiamo ritrovato l’equilibrio che mancava, avanti così”

Calcio, il Ladispoli “fenice” dell’Eccellenza –

Mister Massimo Castagnari

Standing ovation per l’Academy Ladispoli che trova finalmente la prima vittoria del campionato. Il 5-0 rifilato al Campus Eur si potrebbe definire anche modesto a giudicare complessivamente la partita di ieri: nella ripresa i rossoblu avrebbero potuto prendere ampiamente il largo se il portiere ospite non avesse salvato almeno tre reti ed il palo non avesse fermato un diagonale di Alessio Teti. A definire il risultato la doppietta di Teti e la tripletta di Pietrobattista, davvero irrefrenabile. E’ un Ladispoli rigenerato quello che mister Massimo Castagnari ha messo in campo riportandolo a nuova vita, con rinnovate chance di centrare l’obiettivo salvezza. Gli arrivi di Alessio Teti e Gianluigi Salvato, la ritrovata compattezza dello spogliatoio e la guida di un allenatore vincente come Castagnari, hanno permesso al Ladispoli di ritrovare il suo equilibrio, dopo diverse settimane la squadra è uscita tra gli applausi scroscianti dei tifosi che gremivano gli spalti dello stadio Angelo Sale, nonostante il meteo avverso. Il Ladispoli dunque ha dimostrato di esserci, pronto alla risalita, la compagine scollata e mediocre dell’avvio di stagione ha lasciato il posto ad un gruppo con gli attributi, sapientemente guidato da un tecnico che sa quello che fa e dove vuole andare.

“Sono molto contento per la vittoria, meritatissima tra l’altro, però dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Quello che ho detto a tutti, e che sia ‘imperativo’, è di lavorare partita per partita con l’obiettivo di raggiungere il massimo bottino alla fine del girone d’andata. E’ andata bene a Civitavecchia, molto bene ieri, stiamo sfruttando sicuramente un momento di mercato a noi favorevole: molte prestazioni che abbiamo visto delle avversarie, anche quelle storicamente più favorite del girone, sono da prendere con le pinze, con risultati diciamo… particolari”, ha detto l’allenatore Massimo Castagnari. “Stiamo bene a livello di testa – prosegue il mister – il gruppo segue le indicazioni, così come tutto lo staff, partita per partita, non dimentichiamo che ci aspetta un finale di girone d’andata impegnativo con l’Unipomezia, la Boreale, ma è pur vero che risultati come quello di domenica ci danno autostima”. Problemi da risolvere per De Angelis, che se la sta vedendo con una distrazione al legamento della mano, quindi gli servirà ancora qualche altro giorno di riposo per recuperare la forma che serve al team. Dolorante D’Aguanno al collo del piede, anche lui in fase di recupero. “Si, sono traumi che comunque testimoniano il grande impegno che i ragazzi stanno mettendo sia durante gli allenamenti che in campo in fase di gioco. L’Unipomezia è il nostro prossimo obiettivo, dobbiamo pensare che quello che è successo con l’Astrea è solo un incidente di percorso, ma dobbiamo provare a sfruttare questo momento di appannamento, tra le mura amiche hanno quasi sempre vinto. Quindi testa bassa e diamo il massimo”. L’appuntamento è per domenica pomeriggio.

Post correlati
CalcioCittà

Cerveteri, poche settimane alla riapertura della tribuna del Galli

Calcio

Cerveteri, domenica è vietato perdere. Pugliese: "E una gara complicata ma ce la giocheremo a viso aperto come abbiamo fatto domenica"

Calcio

Calcio, Ladispoli: l’attaccante Angel Gabriel Perez finalmente a disposizione di Castagnari

Calcio

Calcio Cerveteri, un 2022 da LUPI ed ora sotto con l'anno nuovo

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.