fbpx
Attualità

Bracciano ancora set per cinema e televisione

Il sindaco Armando Tondinelli: Un altro volano per il turismo”

Bracciano ancora set per cinema e televisione –

Ben 9 produzioni tra fiction, film in prima serata e grande schermo scelgono Bracciano

Bracciano ancora set per cinema e televisione
Bracciano ancora set per cinema e televisione

L’archivio storico, il centro di Bracciano con il suo borgo caratteristico e il Belvedere della Sentinella hanno fatto da “set” per il film andato in onda su Rai uno “La bambina che non voleva cantare” dedicato alla storia tratta dal romanzo autobiografico “Il mio cuore umano” della cantante Nada Malanima.

Il Comune di Bracciano ha rilasciato il patrocinio all’iniziativa di interesse promozionale per il territorio e culturale dal punto di vista del racconto biografico dell’artista.

Il film, realizzato dalla regista Costanza Quatriglio, andato in onda su Rai 1 mercoledì 10 marzo ha registrato quasi 6 milioni di telespettatori pari a oltre il 23% di share, attestandosi come la trasmissione più vista.  

“Nel 2020 – ha dichiarato il Sindaco Armando Tondinelli – nonostante la pandemia, Bracciano è stata scelta da produzioni cinematografiche e televisive per girare film, fiction e docu film”.

“Ben nove sono stati i set cinematografici che hanno fatto riprese nel territorio del Comune di Bracciano. Un lavoro, quello di coordinazione e organizzazione per cui ringrazio il nostro direttore artistico Antonio Pizzolla”.

Bracciano ancora set per cinema e televisione
Bracciano ancora set per cinema e televisione

“Abbiamo ospitato la serie dedicata a Leonardo, il film su San Francesco, la fiction Buongiorno Mamma, La fuggitiva, Un matrimonio e non ultima per importanza la biografia della cantante Nada”.

“Siamo orgogliosi che la nostra cittadina sia scelta come ambientazione per tutti questi prodotti televisivi e cinematografici, un segnale che incoraggia la nostra azione diretta alla promozione turistica per cui già da oltre un anno abbiamo varato un piano di rilancio anche attraverso la pubblicità sugli autobus e nelle stazioni metro di Roma, un brand dedicato Punto a Bracciano e un portale turistico che invita a scoprire Bracciano dove è possibile trovare storia, natura, cultura, sport, svago ed enogastronomia”. 

In questo periodo è uscito nelle sale cinematografiche Glassboy, diretto da Samuele Rossi, basato sul libro “Il bambino di vetro di Fabrizio Silei”.

È ancora Bracciano a fare da set per alcune scene. 

Il film e segue le vicende del bambino Pino, affetto da emofilia e da sempre costretto a vivere nella villa di famiglia; un giorno trova il coraggio di sfidare il mondo esterno e si unisce alla banda degli Snerd. Ancora altri ciak aspettano la bella cittadina sul lago.

(torna a Baraondanews)

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàNotizieSport

Ladispoli applaude Cristiano Todaro: di nuovo qualificato per il Mondiale Triathlon IRONMAN 70.3

Attualità

Vaccini: ancora senza prima dose 3,4 milioni di over 50

Attualità

Ladispoli: "Ultimo approdo di Caravaggio" sbarca a Viterbo con i pittori Felicia Caggiarelli e Stefano Martini

Attualità

Da Caronte a Metromare, la sfida della Regione per rivoluzionare la Roma - Lido

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.