fbpx
AttualitàCittàNotizie

Anguillara, chiusura immediata per la scuola di via Verdi

5 Condivisioni

In corso gli spostamenti delle classi

Anguillara, chiusura immediata per la scuola di via Verdi –

Saranno costrette a traslocare fino alla fine dell’anno le classi della scuola di via Verdi.

Il tecnico incaricato ha infatti consegnato all’amministrazione comunale esito negativo per quanto riguarda la relazione inerente la verifica di vulnerabilità sismica dell’edificio.

Da qui la decisione dell’amministrazione di chiudere immediatamente la scuola e attivare il COC per far fronte all’emergenza.

Dopo la riunione di ieri è stato deciso lo spostamento delle 2 classi terze e delle 2 quarte del plesso di Via Verdi in 4 aule messe a disposizione dall’Istituto Comprensivo a Scalo al primo piano della Primaria.

Lo spostamento del materiale strettamente necessario e quindi lavagna, cattedra, banchi e sedie è già stato completato nella giornata di ieri per cui le 4 classi sono già predisposte per accogliere gli alunni martedì mattina 28 maggio. 

Ad aiutare la scuola nel trasloco volontari della protezione civile, Sindaco, vice sindaco e consiglieri comunali insieme alle loro famiglie.

Per oggi è invece previsto il recupero di altro materiale e lo spostamento c/o due ambienti dei locali di proprietà Massimino, a fianco della struttura alberghiera principale che ospiteranno quindi altrettante classi.

Contemporaneamente a Via Verdi la ditta incaricata provvederà allo smontaggio degli apparati informatici della segreteria della scuola che verranno traslocati nel plesso di Via degli Oleandri.

Le altre 4 aule della scuola primaria dovrebbero essere allestite alla Porta del Parco all’ex mattatoio.

“Abbiamo già eseguito sopralluogo – hanno spiegato dall’amministrazione – e l’Ente Parco si è reso disponibile a concederle fino a fine anno scolastico corrente. Si attende però per domani il nulla osta burocratico da parte della Regione Lazio poiché i locali ad oggi sono ancora nelle disponibilità della Regione Lazio che dovrebbe essere una pura formalità”.

Per la mensa, trattandosi di un solo pasto nell’unico rientro settimanale, si procederà con il pranzo al sacco.

Gli uffici stanno lavorando a garantire il trasporto scolastico con le mutate condizioni in accordo con le istituzioni scolastiche.

In merito alla scuola dell’infanzia, che a Via Verdi consiste in 4 sezioni, l’amministrazione ha proposto l’utilizzo dell’ex Consorzio fino al 7 giugno per evitare disservizi ai genitori.

“Ad oggi però nonostante si stesse parlando di una emergenza e per di più di breve durata dato che si sta parlando di 9 giorni di scuola – prosegue la nota dell’amministrazione – le maestre e la dirigenza scolastica hanno declinato l’offerta a causa di problematiche di gestione di 91 bambini nello stesso ambiente e della mancanza di bagni con la seduta bassa.

L’offerta rimane valida ma solo se un eventuale ripensamento della scuola fosse compatibile con i tempi di trasloco necessari per iniziare le lezioni il 28 maggio mattina.

5 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Ladispoli, tagliato il nastro per il teatro 'Marco Vannini'

Notizie

L’Istituto Comprensivo Ladispoli 1 presenta il nuovo Dirigente Scolastico e accoglie i nuovi alunni

Notizie

Santa Marinella, al via l'anno scolastico

Notizie

Ladispoli, torna Bibliopride: la giornata nazionale delle Biblioteche

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista