fbpx
 
CittàCronaca

Alzabandiera 2024 per la 55.esima stagione estiva dell’Associazione nautica Campo di Mare – 1969

Si è tenuta la oramai tradizionale Cerimonia dell’Alzabandiera per l’apertura della 55.esima stagione sportiva/balneare dell’Associazione nautica Campo di Mare asd.

Tanti soci e simpatizzanti presenti e, accolti dal presidente Celso Valerio Caferri, dal vicepresidente Adolfo Cascialli e dai componenti il Consiglio direttivo Cuccurullo e Gandini, il Sindaco Elena Gubetti, il Vicesindaco Federica Battafarano, diversi Consiglieri comunali di tutti gli schieramenti, il Comandante della Polizia locale Cinzia Luchetti, esponenti della Protezione civile comunale e dell’Associazione nazionale Polizia di Stato, il Maestro Augusto Travagliati con il trombettista Michael Supnick, la presidente di Scuolambiente Beatrice Cantieri con il consorte Roberto Giardina e ultimo ma non ultimo il Parroco della Parrocchia di San Francesco d’Assisi di Cerenova, prima volta per lui, accompagnato, in rappresentanza della Comunità parrocchiale, da Vincenzo Bellomo. Il Comandante dell’Ufficio di Ladispoli della Capitaneria di Porto, impossibilitato ad intervenire in quanto impegnato in attività istituzionali, ha inviato un messaggio di saluto ed augurio.

Il presidente Caferri ha brevemente riassunto la storia e le attività dell’Associazione nautica che, fondata l’11 luglio 1969, è stata ed è parte della storia di Campo di Mare (esistono varie foto storiche ove si vedono soci dell’epoca impegnati in diverse opere di sviluppo della frazione, quale ad esempio quelle inerenti alla costruzione del cavalcaferrovia, avvenuta sotto la direzione di un socio dell’Associazione). Si è soffermato sulle tante attività culturali proposte e soprattutto sulle attività sportive, Scuola vela in
particolare, disponibili e praticate istituzionalmente presso l’Associazione sotto l’egida del CONI e delle Federazioni nazionali e sui progetti ad esse collegati, quali il Velascuola che quest’anno ha coinvolto durante i mesi invernali circa 100 bambine/i dell’Istituto comprensivo Marina di Cerveteri, che lunedì con il coordinamento del direttore sportivo Fabiana Insolda hanno praticamente invaso la spiaggia e sotto la guida dell’istruttore FIV Alberto Concutelli, coadiuvato da soci e dal personale, hanno tutti potuto effettuare una seppur breve uscita in barca a vela.

Alzabandiera 2024 per la 55.esima stagione estiva dell’Associazione nautica Campo di Mare – 1969
Alzabandiera 2024 per la 55.esima stagione estiva dell’Associazione nautica Campo di Mare

Ha ricordato che per tanti anni l’Associazione ha ospitato gratuitamente ragazzi delle colonie comunali, della Parrocchia di Cerenova, di una associazione di Bracciano che segue ragazzi meno fortunati, del progetto “un posto al sole” del Caffè Africa che supporta ragazzi con diversa abilità accompagnati da loro familiari, delle scuole (mercoledì e giovedì prossimi arriveranno altri piccoli ospiti, da Cerveteri e da Roma). E, ricordando che il popolo etrusco era anche un popolo di navigatori, si è rivolto agli esponenti politici comunali presenti per chiedere supporto, non economico ma di convincimento, per far scoprire ai giovani di Cerveteri l’altra dimensione del mare, da vivere quale risorsa ambientale e motivazionale per la pratica degli sport velici.

Il presidente ha anche evidenziato le difficoltà incontrate soprattutto negli ultimi mesi, per via delle contradditorie o mancanti normative nazionali sulle concessioni demaniali e sulla direttiva Bolkestein, direttiva diretta a regolare la concorrenza economica ed in quanto tale non dovrebbe essere applicabile alle associazioni che non perseguono fini economici di lucro. L’obiettivo è la realizzazione, ovviamente a totale carico dei soci dell’Associazione, di una Sede nautica elegante ma nel contempo leggera ed ecocompatibile che possa anche dare lustro al territorio e che consenta di mantenere operative anche nei mesi invernali/primaverili le non invasive strutture necessarie al funzionamento delle Scuole di Sport.

Il progetto di quanto si vorrebbe realizzare, ideato dal consocio nonché geniale architetto Vittorio Vinci, è stato riportato su un plastico in mostra presso la sede nautica che ha destato ammirazione e moltissima curiosità.

Per ultimo, il presidente ha voluto rivolgere un commosso pensiero a Don Mimmo con il quale si era instaurata una sintonia umana fortissima, concretizzatasi in diversi eventi organizzati per anni presso la sede nautica dell’Associazione, uno su tutti la tradizionale S. Messa dell’Assunta con la presenza di S.E. il Vescovo e di tantissimi cittadini ed un altro pensiero al già segretario Alvaro Ciucci, recentemente scomparso, che per tanti anni si era dedicato all’Associazione.

Il Sindaco Elena Gubetti: “è un grande piacere per me essere qui oggi ad inaugurare questa stagione estiva che coincide con i 55 anni dell’Associazione nautica Campo di Mare, un fondamentale fulcro nella diffusione degli sport acquatici e della cultura dell’inclusione, che da anni rappresenta per la nostra Comunità un punto di riferimento importante in campo sportivo, culturale e sociale. Un ringraziamento particolare al presidente e a tutti gli amici della Nautica per il lavoro di accoglienza e promozione che svolgono con i ragazzi delle Scuole del territorio e, nel periodo estivo, con le Scuole di Sport; la 16.esima edizione del Progetto di avvicinamento alla vela ed all’ambiente marino “Velascuola” concluso lunedì scorso con circa 100 ragazze/i che hanno potuto provare l’ebrezza della navigazione ne è stato un evidente esempio! La nostra, come ha ricordato il presidente, è una città con una tradizione marinara che risale alla Gente Etrusca e deve tendere a caratterizzarsi anche per le molteplici attività acquatiche, sportive e ricreative, che il nostro bel mare offre.

Graditissimo un saluto da parte del presidente di Scuolambiente Beatrice Cantieri che ha sottolineato lo stretto e consolidato rapporto con l’Associazione nautica nella condivisione di temi e manifestazioni ambientali ed educativi (prossimo evento il 14 luglio p.v.); in questa occasione la Cantieri ha voluto donare all’Associazione nautica una pregevole e raffinata riproduzione di una barca a vela. Preceduto dagli squilli di tromba di Michael Supnick è stato eseguito l’Inno Nazionale cantato da tutti i presenti e si è proceduto alla cerimonia dell’Alzabandiera con i vessilli dell’Italia, dell’Associazione nautica Campo di Mare asd e della Federazione italiana Vela.

L’evento si è concluso con le belle parole del Parroco Don Bernardo che richiamando il valore della pace, della serenità e della fratellanza, gravemente in pericolo in questo tempo di conflitti diffusi, ha inviato i presenti a recitare il Padre Nostro e poi ha impartito la propria Benedizione.

Post correlati
CittàCronaca

Vasto incendio a Magliano Romano. Sul posto i vvf di Cerveteri

CittàUncategorized

Cerveteri: successo per la festa dei rioni Fontana Morella e Casaccia Vignola

AttualitàCronaca

ASL Roma 4, al via il progetto "Un mare di inclusione"

Cronaca

Controlli della Polizia di Stato a Fiumicino: identificate 245 persone, controllati 7 esercizi commerciali e 2 persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.