fbpx
 
AttualitàCittàNotizie

Acqua, torna l’ordinanza anti spreco

L’acqua per scopi non potabili potrà essere utilizzata solo dalle 23 all’una del giorno successivo. L’ordinanza in vigore da domani

Acqua, torna l’ordinanza anti spreco –

Con l’arrivo di giugno l’estate, almeno da calendario, si può dire arrivata, e come ogni anno torna a Ladispoli l’ordinanza anti spreco.

Vietato usare l’acqua potabile per l’irrigazione di campi, prati, lavaggio delle auto di piazzali e per il riempimento di vasche e piscine durante l’arco della giornata.

L’ordinanza, firmata dal sindaco Alessandro Grando, entrerà in vigore a partire da domani e resterà valida fino al 30 settembre prossimo.

Obiettivo: limitare “inutili sprechi che potrebbero comportare possibili disagi”.

Con l’arrivo delle vacanze estive, infatti, la popolazione nella città balneare si prepara a raddoppiare.

Conseguenza della maggior presenza di utenti: un uso maggiore di acqua potabile che potrebbe determinare, insieme alla riduzione delle precipitazioni, “carenze di pressione e portata alle utenze idriche”.

Da qui la decisione, in via precauzionale, di limitare l’uso dell’acqua per scopi non strettamente legati all’uso domestico e alla sua potabilità.

Dunque, per lavare l’auto, innaffiare prati e giardini, riempire piscine e vasche, i cittadini dovranno attenersi alle limitazioni d’orario imposte dall’amministrazione comunale.

I rubinetti potranno, dunque, essere aperti, per queste attività, esclusivamente dalle 23 all’una del giorno successivo.

In caso di violazione si potrà rischiare una multa da 25 a 500 euro.

Post correlati
CittàCronaca

Fiumicino: operazione "Plastic Free" ieri sulla spiaggia di Focene

CittàCronaca

Civitavecchia ricorda Norma Cossetto, la studentessa istriana stuprata e gettata ancora viva in una foiba dai partigiani di Tito

AttualitàCittà

Ladispoli: in piazza Rossellini arriva "Urban Nature"

CittàNotizie

Truffe agli anziani: i militari dell'Arma incontrano i cittadini

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.