fbpx
 
CittàNotizie

2 Giugno, l’ANPI partecipa alla cerimonia organizzata dal comune di Cerveteri

2 Giugno, l’ANPI partecipa alla cerimonia organizzata dal comune di Cerveteri – Riceviamo e pubblichiamo:

La Sezione ANPI Ladispoli-Cerveteri aderisce alla cerimonia del 2 giugno, Festa della Repubblica, nel Comune di Cerveteri. Una nostra delegazione sarà presente alle ore 10,30 al Monumento ai Caduti in Piazza Aldo Moro per condividere con il Sindaco Alessio Pascucci, e le altre autorità e realtà cittadine, una testimonianza di impegno civile. Una iniziativa dedicata alla memoria con un messaggio alle nuove generazioni per non dimenticare come è nata la madrepatria in cui viviamo a partire da quel lontano 2 giugno 1946 con il Referendum Repubblica o Monarchia, cui fece seguito l’Assemblea Costituente. Assemblea in cui – come ebbe a ricordare l’indimenticabile Sandro Pertini –

2 Giugno, l'ANPI partecipa alla cerimonia organizzata dal comune di Cerveteri
2 Giugno, l’ANPI partecipa alla cerimonia organizzata dal comune di Cerveteri

“ risuonarono le voci e le attese di molti italiani forti ed animosi che recavano in sé ancora l’impressione del più profondo e vivo dolore umano. Un dolore che solo una nuova speranza poteva riuscire a rendere fecondo di bene. Nel levare la loro protesta contro il totalitarismo essi sentivano di non agire soltanto da italiani, ma da uomini decisi ad influire sul migliore destino di altri uomini per il presente e per l’avvenire. Avevano la consapevolezza di uscire da una prova risultata così ardua, nel sacrificio e nella dedizione, da legittimarli quali interpreti — i più attendibili — della dignità del cittadino e dell’uomo. Questo mi pare il significato più vero e più alto dell’impegno politico e spirituale, che la Carta elaborata dall’Assemblea costituente abbia potuto offrire alle nostre giovani generazioni.” Al referendum votarono per la prima volta anche le donne, e la staffetta partigiana Tina Anselmi, poi esponente di spicco nel panorama politico italiano, ebbe a dichiarare: “E le italiane parteciparono in numero maggiore degli uomini, spazzando via le tante paure di chi temeva che fosse rischioso dare a noi il diritto di voto perché non eravamo sufficientemente emancipate. Non eravamo pronte. Il tempo delle donne è stato sempre un enigma per gli uomini. E tuttora vedo con dispiacere che per noi gli esami non sono ancora finiti. Come se essere maschio fosse un lasciapassare per la consapevolezza democratica!”

Ricordiamo che domenica 2 giugno dalle ore 16 alle 19 la nostra sezione sarà presente anche a Ladispoli, in Piazza Rossellini per rendere omaggio alla Festa della Repubblica con una mostra storica, musica, lettura e uno striscione per adulti e bambini da colorare sul tema della ricorrenza.

Sezione ANPI Ladispoli Cerveteri

Post correlati
Città

Ladispoli e l'estate: riuscita l'iniziativa "Arte d’aMare"

Città

Santa Marinella: estate, successo per l'incontro con la giornalista e scrittrice Loredana Lipperini

Città

Ladispoli, La Grottaccia: venerdì 12 Luglio “Amore a scoppio”

Notizie

Approvato durante il sit-in di Coldiretti Lazio davanti alla Regione il Piano straordinario di contenimento cinghiali chiesto dalla Federazione

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.