fbpx
Notizie

Sparava ai braccianti per farli lavorare meglio, arrestato

L’uomo è stato fermato in flagranza di reato dalla polizia

Un imprenditore agricolo di 35 anni è stato fermato dalla polizia a Terracina mentre era intento a sparare con uno dei suoi fucili in direzione dei braccianti agricoli che lavoravano per lui, con l’intento di spaventarli e farli lavorare più velocemente.

L’episodio inquietante non si stava verificando per la prima volta: gli inquirenti hanno infatti accertato che ciò accadeva spesso e che i braccianti erano terrorizzati dal gesto assurdo dei reati di sfruttamento del lavoro, minaccia aggravata con l’utilizzo di arma da fuoco (un fucile a pompa), lesioni personali, detenzione abusiva di munizionamento, omessa denuncia di materie esplodenti, avendo sottoposto manodopera (braccianti agricoli di nazionalità indiana) a condizioni lavorative degradanti nonché corrispondendo loro retribuzioni difformi dalla normativa vigente.

Non solo: l’uomo si era servito di “Caporali” per la sorveglianza e aveva destinato dei locali fatiscenti al ricovero dei braccianti, che dunque vivevano in condizioni orribili.

L’uomo lo scorso 10 ottobre, dopo il licenziamento di uno dei braccianti (che peraltro lavorava in nero), si è presentato negli alloggi facendo fuoco ripetutamente e puntando il fucile alla gola di uno di essi.

“Non ho parole, bisogna abbattere il caporalato” dichiara il ministro per le politiche agricole Teresa Bellanova.

Di Alessandro Ferri

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Lazio: ''Da Regione ok ai nidi domestici''

CittàNotizie

Cerveteri, da sabato orario continuato al Centro Comunale di raccolta

Notizie

Lazio: ''Consegnati ad Amatrice i primi 5 appartamenti ricostruiti dopo il terremoto''

Notizie

Coronavirus, 162 positivi e 13 decessi oggi in Italia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.