fbpx
Notizie

“Si trasformi l’ex alberghiero in case popolari”

72 Condivisioni

La proposta del Partito Comunista per recuperare lo stabile ad oggi in stato di abbandono e contribuire allo stesso tempo a dare una risposta all’emergenza abitativa

“Si trasformi l’ex alberghiero in case popolari” –

“Trasformare l’ex alberghiero di Ladispoli in case popolari”.

E’ questa la proposta del partito comunista che già in passato era intervenuto sull’argomento.

"Si trasformi l'ex alberghiero in case popolari"
“Si trasformi l’ex alberghiero in case popolari”

Il partito comunista propone l’istituzione di un tavolo tra comune, sindacati, associazioni di inquilini e città metropolitana per recuperare lo stabile di via Ancona.

A essere chiamata in primis è la Città Metropolitana, proprietaria dell’immobile.

“Come abbiamo già sottolineato varie volte in questi anni – ha spiegato Franco Cosentino, lider del partito – è da tempo che i cittadini auspicano che la Città Metropolitana si ricordi della vergogna pubblica più mortificante nella storia di Ladispoli.

Purtroppo non abbiamo avuto segnali, la situazione è peggiorata, siamo al livello di guardia sia per l’igiene pubblica che per la sicurezza dei cittadini.

Il nostro appello è rivolto al sindaco Grando affinchè convochi un tavolo di confronto con imprese, associazioni, sindacati degli inquilini e dei lavoratori edili sul problema della emergenza abitativa, chiamando al confronto la Città metropolitana in merito alla proposta di cambiare destinazione d’uso dello stabile di via Ancona per trasformarlo in case popolari.

"Si trasformi l'ex alberghiero in case popolari"
Ladispoli, l’ex alberghiero cerca ancora un acquirente

E’ in ballo non solo la mancanza di alloggi, ma anche la sicurezza della gente visto che parliamo da anni di uno stabile abbandonato, pericolante, spesso terra di nessuno per sbandati, ubriaconi e drogati che tempo fa arrivarono a lanciare pietre sui passanti dalle finestre della struttura.

Un anno fa il comune, per motivi di sicurezza, fu costretto a transennare il marciapiede davanti all’ex scuola superiore, dal cornicione cadevano pezzi di intonaco che potevano diventare pericolosi per i pedoni. Siamo alla fine del 2019 e le cose vanno anche peggio. Ci appelliamo alla sensibilità dell’amministrazione comunale”.

Vetri rotti, pezzi di plastica appuntiti delle finestre che rischiano di cadere, l’intonaco che si stacca.

Questa la situazione descritta da Cosentino relativa allo stato dell’ex alberghiero.

72 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Covid, Cts: ''Possibili riaperture cinema e teatri da fine marzo''

Notizie

E' morto Antonio Catricalà

Notizie

Covid, 16.424 positivi e 318 morti oggi in Italia

Notizie

Covid-19, oggi 5 positivi a Cerveteri, 3 a Ladispoli

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.