fbpx
 
Notizie

Lazio, 387mila euro per i sentieri del Parco Naturale Regionale Bracciano Martignano

L’obiettivo è agevolare entro il 2023 il percorso nell’area protetta lacustre di turisti, escursionisti e amanti del verde

Lazio, 387mila euro per i sentieri del Parco Naturale Regionale Bracciano Martignano

Dal rifacimento delle staccionate alla sistemazione del fondo fino alla costruzione di un ponte sul guado: finanziati 13 interventi per i 130 Km della nuova rete sentieristica dell’area protetta lacustre.

Lazio, 387mila euro per i sentieri del Parco Naturale Regionale Bracciano Martignanov
Lazio, 387mila euro per i sentieri del Parco Naturale Regionale Bracciano Martignano

Prosegue l’opera di adeguamento, manutenzione e miglioramento della ‘Nuova Rete Sentieristica del Parco e dei suoi Comuni’ nel Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano: con delibera del 7 Ottobre nel progetto “I sentieri della natura – In cammino nelle aree protette del Lazio”, per un importo di 387.000 euro la Regione Lazio ha finanziato 13 interventi mirati sui 26 sentieri tracciati in collaborazione con il CAI lungo la rete di 130 km di percorsi tra monti e laghi.

L’obiettivo è agevolare entro il 2023 il percorso nell’area protetta lacustre di turisti, escursionisti e amanti del verde nei trekking, gite a cavallo, in mountain bike o con pedalata assistita.

“Si tratta di un grande risultato per l’ottimizzazione dell’offerta di turistico-sostenibile, un risultato che avrà ricadute positive sul territorio – commentano Vittorio Lorenzetti e Daniele Badaloni, presidente e direttore dell’ente di gestione del Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano – un particolare ringraziamento a nome del Parco va al Presidente della Giunta Nicola Zingaretti, all’Assessora Roberta Lombardi e alla Direzione regionale Ambiente che hanno creduto fortemente rete laziale di sistema dei sentieri e un grazie anche a tutta la squadra del Parco che ha reso possibile questo importante traguardo col quale effettueremo gli interventi di manutenzione straordinaria programmati nell’ambito del progetto della Nuova Rete Sentieristica del Parco e dei suoi Comuni”.

Tra questi il rifacimento di lunghi tratti di muro a secco e la messa in opera di staccionate tipiche della zona, alla ‘maremmana’, oltre la pulizia perimetrale e demolizione dei tratti di muro in pietra ammalorati lungo alcuni percorsi nel Comune di Trevignano Romano. Sul percorso 177B, strada Cupa di collegamento sentiero 269B con Via Francigena e il laghetto di Monterosi (sito di importanza comunitaria e zona di protezione speciale), verrà realizzato una passerella in legno per l’attraversamento di un guado, permettendone così il transito per tutti i mesi dell’anno e la piena fruibilità anche per i diversamente abili e gli amanti delle due ruote. Verranno poi ripristinate ed implementate alcune aree pic-nic nel Comune di Bracciano, località San Celso, oltre ad interventi mirati di risistemazione della staccionata ed un’area giochi attrezzata.

Nel Comune di Sutri previsto il ripristinato del percorso storico di Monte Calvi, mentre nel Comune di Anguillara Sabazia sono allo studio il rifacimento del fondo e di parti della staccionata nell’area di Monte chiodo, Lago di Martignano.

Lungo il percorso 175C dell’anello di Monte Raschio nel Comune di Oriolo romano sarà ripristinato un barbecue in muratura con la posa di altri due tavoli da pic-nic, interventi simili all’interno della faggeta nel Comune di Bassano Romano. Sempre nel territorio oriolese, nella faggeta vetusta depressa patrimonio naturale dell’umanità UNESCO è poi presente un casetta forestale, oggi degradata: l’immobile, è di proprietà regionale, e con la sua ristrutturazione l’ente Parco intende metterla a disposizione del territorio e delle associazioni locali come bivacco-riparo per gli escursionisti.

Per collegare i sentieri del Parco di Veio e la Via Francigena, un secondo piano di interventi seguirà l’iter di approvazione per l’area ricadente nel poligono militare di Cesano, nel Comune di Campagnano di Roma e XV Municipio di Roma. A Manziana, nel Monumento Naturale de la Caldara, ci sarà il ripristino dei cartelli con la sistemazione della staccionata.

Il progetto della ‘Nuova Rete Sentieristica del Parco e dei suoi Comuni’, sviluppato dal personale interno dell’ente di gestione dell’area protetta, è stato condiviso e sostenuto con la stipula di un apposito Protocollo di Intesa con i dieci Comuni del Parco e l’Università Agrarie di Bassano Romano, “e quindi il ringraziamento va anche a questi enti pubblici – chiudono Lorenzetti e Badaloni, “perché il gioco di squadra è indispensabile come percorso più importante di condivisione per continuare a raggiungere insieme risultati come questo”.

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Primo incontro per la neoeletta Consulta dei Cittadini Migranti e Apolidi di Cerveteri

CittàCronacaNotizie

Fiano Romano, auto contro un albero: cinque feriti

Notizie

Caso di scabbia a Cerveteri, la ASL Rm4: "Inviate alla scuola le indicazioni da seguire"

Notizie

Santa Marinella, al via lavori Via IV novembre e Via delle Colonie

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.