fbpx
 
 
CittàNotizie

Ladispoli tra rossa e arancione, bar fino alle 14 e lungomare chiuso

In previsione del passaggio della Regione ad arancione, il Sindaco Grando delibera alcune restrizioni di sicurezza

Ladispoli tra rossa e arancione, bar fino alle 14 e lungomare chiuso –

“Accogliamo con speranza e soddisfazione questa notizia che ci consentirà di tornare ad una vita più “normale” – scrive Alessandro Grando su Facebook –. Abbiamo però ritenuto necessario provvedere ad emanare una specifica ordinanza”.

Lo scopo è quello di contrastare e contenere la diffusione del virus a livello locale.

Il Lazio potrebbe diventare da lunedì zona arancione, salvo nel week-end di Pasqua dove tutta Italia sarà considerata zona rossa.

L’ordinanza di Grando si applica dunque ai giorni 27 e 28 marzo e 3, 4 e 5 aprile.

Dove non si potrà andare

L’Amministrazione ha previsto di impedire l’accesso agli arenili pubblici e di vietare la pesca sportiva e gli sport acquatici.

Anche il lungomare Regina Elena, Marco Polo, Marina di Palo e Marina di San Nicola resteranno chiusi con un formale divieto di stazionamento.

Restano confermate fino al 5 aprile la chiusura dei parchi pubblici, la sospensione del pagamento dei parcheggi sugli stalli blu e le deroghe sugli spostamenti per le persone con disabilità grave.

Bar chiusi alle 14

Nell’ordinanza ai bar, con e senza cucina, e gli altri esercizi di somministrazione affini, potranno esercitare l’asporto solo nella fascia oraria dalle 6:00 alle 14:00, mentre la vendita a domicilio sarà sempre consentita.

Interpellato, il Sindaco Grando, ha poi specificato che invece questa disposizione non vale per i ristoranti che dovranno seguire le normali disposizioni governative predisposte per la zona arancione, qualora attribuita alla regione.

Supermercati e minimarket e i negozi che vendono generi alimentari potranno essere aperti a Pasqua e Pasquetta solo nella fascia oraria tra le 7:00 e le 14:00.

Il controllo del territorio

“Per consentire un maggior controllo del territorio verranno assunti, a partire dall’inizio del mese di aprile, degli agenti stagionali che andranno a rafforzare l’organico della Polizia Locale”.

Lo ha scritto il Sindaco Alessandro Grando su Facebook, presentando l’ordinanza restrittiva.

“Abbiamo inoltre formalmente richiesto alle Forze dell’ordine di intensificare i controlli sul territorio, con particolare riguardo al rispetto delle ordinanze sindacali anti-covid vigenti”.

“Siamo tutti molto provati dalla situazione che stiamo vivendo da un anno a questa parte, ma non possiamo vanificare gli sforzi fatti fino ad ora”, ha aggiunto il Sindaco.

“Chiedo quindi a tutti la massima collaborazione per affrontare al meglio quello che, anche alla luce dell’intensificazione della campagna vaccinale in corso, sarà presumibilmente l’ultimo periodo caratterizzato da forti restrizioni”, ha concluso.

Post correlati
CittàNotiziepolitica

Cerveteri, il candidato sindaco Moscherini attacca: “Impianti sportivi in stato vergognoso”

Città

Ladispoli, al via i lavori al mercato giornaliero di via Odescalchi

CittàCronaca

Maccarese, rubata statua della Madonna dalla cappella in zona Tre denari

Città

Cerveteri, il nuovo Centro Cottura sarà inaugurato lunedì

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.