fbpx
Notizie

Ladispoli, Porto Pidocchio: notificato lo sgombero dell’area

I pescatori dovranno lasciare l’area entro 30 giorni dalla notifica da parte della Capitaneria di Porto

Ladispoli, Porto Pidocchio: notificato lo sgombero dell’area –

Purtroppo si restringono i tempi a disposizione dei pescatori di Porto Pidocchio per ottenere la concessione da parte della Regione Lazio per continuare ad occupare l’area di Porto Pidocchio.

Dopo la revoca dell’ordinanza comunale, da parte dell’amministrazione, la Capitaneria di Porto avrebbe provveduto nella mattinata di oggi a notificare lo sgombero ai pescatori.

Si tratterebbe infatti di un atto dovuto, dopo la revoca della concessione dell’area da parte dell’amministrazione effettuata nell’aprile del 2018.

Ora, i pescatori avranno 30 giorni di tempo per lasciare l’area e ripulirla dai rifiuti.

Pena: il sequestro delle attrezzature e delle imbarcazioni presenti all’interno dell’area per occupazione abusiva di area demaniale.

Il provvedimento, come spiegato dagli stessi pescatori nel pomeriggio di ieri durante l’incontro con il Comune, era stato già annunciato dalla Capitaneria di Porto di Ladispoli che a quanto pare sarebbe venuta a conoscenza della revoca dell’ordinanza di concessione dell’area solo in questi giorni.

Il provvedimento in realtà era stato preso dall’amministrazione già lo scorso anno, con i pescatori che erano stati invitati in quell’occasione a inviare richiesta alla Regione per il rilascio delle concessioni necessarie a occupare l’area.

E proprio ieri durante l’incontro sia il sindaco Alessandro Grando che il vicesindaco Pierpaolo Perretta avevano dato la massima disponibilità da parte del Comune (“che non può rilasciare tali concessioni in quanto di competenza esclusiva della Regione Lazio”, avevano detto) di aiutare i pescatori nel percorso di richiesta delle concessioni alla Regione.

L’amministrazione aveva inoltre dato la sua disponibilità a interloquire con la Capitaneria di Porto per cercare di rallentare l’iter che avrebbe portato allo sgombero di Porto Pidocchio.

Ma a quanto pare i tempi si sono ampiamente ristretti.

Ora con la notifica di sgombero consegnata questa mattina ai pescatori, questi avranno 30 giorni di tempo per lasciare Porto Pidocchio.

Un duro colpo per i professionisti del settore che, qualora le autorizzazioni da parte della Pisana non dovessero arrivare in tempi rapidi, non avrebbero più un posto dove poter continuare a lavorare.

Presente al momento della notifica del provvedimento da parte degli uomini della Capitaneria di Porto anche il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando che ha ribadito, ai pescatori presenti, l’intenzione dell’amministrazione di cercare di prendere contatto con la Capitaneria di Porto per verificare se esistano le possibilità di sospendere il provvedimento in attesa che la Regione dia una risposta alla richiesta di rilascio delle concessioni.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Cerveteri, ''La maggioranza abbandona il consiglio facendo cadere il numero legale''

Notizie

Ladispoli, ''Mensa scolastica, annullati i bollettini di pagamento erroneamente inviati''

Notizie

Santa Marinella, pino di 10 metri pericolante in via della Libertà

Notizie

Civitavecchia, sospeso flusso idrico in alcune zone della città

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?