fbpx
AttualitàNotizie

Ladispoli, Covid-19, avviso pubblico su prevenzione del diffondersi del virus

82 Condivisioni

Il Sindaco Grando invita i cittadini ad adottare le misure igienico-sanitarie specificate

Ladispoli, Covid-19, avviso pubblico su prevenzione del diffondersi del virus

Ladispoli, Covid-19, avviso pubblico di prevenzione del diffondersi del virus
Ladispoli, Covid-19, avviso pubblico di prevenzione del diffondersi del virus

Il sindaco Alessandro Grando ha emesso un avviso pubblico inerente le misure di informazione e prevenzione per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus Covid-19.

Nell’avviso si invitano i cittadini ad adottare le misure igienico-sanitarie di seguito specificate:

a) Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) Evitare abbracci e strette di mano;
d) Mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) Igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
f) Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
g) Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i) Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
l) Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
m) Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

I titolari degli esercizi commerciali sono tenuti ad esporre presso i propri locali il decalogo contenete le misure igienico-sanitarie di cui sopra.

Inoltre comunica che in base a quanto previsto dall’art. 1 del DPCM citato, fino al giorno 3 aprile 2020

1) Sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità; è altresì differita a data successiva al termine di efficacia del presente decreto ogni altra attivita’ convegnistica o congressuale;
2) Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli diqualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1, lettera d);
3) Resta comunque consentito lo svolgimento di eventi e competizioni sportive, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le societa’ sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano.
Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d (mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro).

Per quanto riguarda le strutture aperte al pubblico nel territorio comunale, fino al giorno 15 marzo 2020, salvo nuove disposizioni, resteranno chiusi:

Teatro Marco Vannini;
Centro Arte e Cultura;
Biblioteca Comunale (sarà garantito esclusivamente il servizio di ritiro e consegna dei libri);
Centri anziani;
Centri diurni.

E’ fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

L’Amministrazione comunale, in collaborazione con la Protezione Civile e le Associazioni di volontariato del territorio, mette a disposizione delle persone anziane prive di assistenza e/o accompagno, un servizio di supporto logistico per l’acquisto di beni di prima necessità e farmaci. Sarà possibile contattare il numero 347/6356856 dalle ore 10:00 alle ore 18:00, dal lunedì al sabato.

82 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Covid, Cts: ''Possibili riaperture cinema e teatri da fine marzo''

Notizie

E' morto Antonio Catricalà

Notizie

Covid, 16.424 positivi e 318 morti oggi in Italia

Notizie

Covid-19, oggi 5 positivi a Cerveteri, 3 a Ladispoli

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.