fbpx
CittàCronacaNotizie

“Izzo non si è più fatto sentire”

OMICIDIO VANNINI. Davide Vannicola risponde a una delle domande dei giornalisti fuori dalla Procura di Civitavecchia – VIDEO

“Izzo non si è più fatto sentire” –

“Izzo si è più fatto sentire?”. Questa la domanda che Chiara Ingrosso di Quarto Grado ha posto a Davide Vannicola dopo il suo colloquio fiume con i pm.

Un cenno di capo e un no.

Il maresciallo Roberto Izzo, all’epoca dell’omicidio Vannini comandante dei Carabinieri della stazione di Ladispoli, non si è più fatto sentire dopo le sue rivelazioni choc alla stampa relative alla vicenda.

Secondo quanto raccontato da Vannicola, tra lui e il maresciallo c’era una stretta amicizia, tanto che aveva accompagnato all’altare la moglie dello stesso DAvide.

Un’amicizia così profonda che proprio il maresciallo Izzo avrebbe raccontato a Davide Vannicola dei particolari sulla sera della morte di Marco Vannini.

E cioè che a sparare non sarebbe stato il capofamiglia, Antonio Ciontoli, ma il figlio e che sarebbe stato proprio Izzo a suggerire ad Antonio Ciontoli di assumersi la responsabilità di quanto accaduto.

Non solo Izzo, secondo quanto raccontato da Vannicola, avrebbe anche ricevuto una chiamata da Antonio Ciontoli.

Non quella dell’1.15 messa agli atti, ma ben prima. Ancor prima che la famiglia Ciontoli chiamasse per la prima volta il 118.

Racconto, questo, che Vannicola nei giorni scorsi ha confermato anche ai pm durante il suo colloquio.

Il procuratore capo Vardaro, infatti, dopo le dichiarazioni rilasciate alla stampa e nuovi particolari emersi a seguito di altre interviste, come quella al brigadiere Manlio Amadori ha deciso di aprire un nuovo fascicolo sulla vicenda.

E sempre nei giorni scorsi la Procura avrebbe sentito proprio il brigadiere che alla stampa aveva lasciato intendere di sapere molto di più di quanto detto.

Posizione però ridimensionata davanti ai magistrati.

Amadori infatti avrebbe detto di essere stato frainteso e che voleva solo dire che senza autorizzazione dell’Arma non poteva parlare ai giornalisti.

Ora, dopo aver ascoltato Vannicola come persona informata sui fatti, con il suo racconto confermato parola per parola, non è escluso che i pm possano convocare nei prossimi giorni il maresciallo Izzo.

La dichiarazione dell’avvocato di Davide Vannicola all’uscita dal tribunale di Civitavecchia dove oggi è stato ascoltato il suo assistito alla giornalista Chiara Ingrosso di Quarto Grado

Pubblicato da Antonella Proietti Marengo su Mercoledì 29 maggio 2019
Il video dell’intervista fuori dal tribunale

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notiziepolitica

Riva Destra, Prato: “Massima solidarietà a tutti i cittadini italiani colpiti dal maltempo”

AttualitàCittà

Cerveteri, scuola: online l’avviso per i contributi per la fornitura gratuita dei libri di testo

Notizie

Maltempo, Federbalneari litorale nord: “danni per oltre 1 milione di euro”

Notizie

Cerveteri, Divulgazione Scientifica: torna l’appuntamento con i Dinosauri

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?