fbpx
Attualità

Fiumicino, rimosse le discariche in via delle acque basse a Focene

2 Condivisioni

Il sindaco Montino: “Prosegue la dura battaglia contro coloro che deturpano il nostro territorio”

Fiumicino, rimosse le discariche in via delle acque basse a Focene –

Fiumicino, rimosse le discariche in via delle acque basse a Focene
Fiumicino, rimosse le discariche in via delle acque basse a Focene

Anche di domenica proseguono i controlli della Polizia Locale per individuare i responsabili degli abbandoni sul territorio.

Nella mattinata di ieri, anche grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini la pattuglia ambiente della Polizia Locale insieme all’assessore all’Ambiente Roberto Cini, ha effettuato dei sopralluoghi, in particolare su via delle Acque Basse a Focene e nei pressi della vecchia Stazione di Porto.

“Prosegue la dura battaglia contro coloro che ogni giorno deturpano il nostro territorio”. 

Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. “Gli zozzoni infatti – aggiunge – continuano ad abbandonare rifiuti, anche ingombranti, calcinacci e materiale per le strade del nostro Comune. Come già detto in passato, chiederemo per loro il massimo della pena e la bonifica delle aree deturpate, ci costituiremo parte civile in eventuali processi e perseguiremo con ogni mezzo i loro reati”.

Fiumicino, rimosse le discariche in via delle acque basse a Focene
Fiumicino, rimosse le discariche in via delle acque basse a Focene

“Ringrazio – conclude il sindaco – la Comandante della Polizia locale Franchini, l’intero Corpo dei vigili e l’Ufficio Ambiente per questa operazione e per tutte le altre simili che effettuano quotidianamente. Ringrazio anche i cittadini grazie alle cui segnalazioni possiamo contrastare questi fenomeni di abbandono”.

“Sono stati individuati indizi grazie ai quali si è potuti risalire ad alcune responsabilità dirette per la pericolosa pratica dell’abbandono di rifiuti e materiale vario ingombrante”

“Dopo l’istruttoria si procederà a irrogare le relative sanzioni e, in alcuni casi, anche a intimare, una volta accertata la proprietà delle aree, la loro rimozione. Ricordo infatti che, anche se incolpevoli, i titolari di aree abbandonate e non recintate, sono obbligati a ristabilire il decoro anche per tutelare la pubblica incolumità e i pericoli sanitari”.

(torna a Baraondanews)

2 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Fiumicino: iniziate le operazioni di pulizia delle scogliere prima del vecchio Faro

Attualità

Coronavirus: 1.311 nuovi casi, 31 decessi e 1.163 guariti nel Lazio

Attualità

Fiumicino: un airone sul muro della stazione e un pappagallo davanti all'asilo di via del Perugino

Attualità

Ladispoli: la Fattoria degli animali riparte grazie alla settima edizione del progetto "Fattoria per tutti"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.